02 - CEMENTO ARMATO

PREZZO OPERE IN CEMENTO ARMATO

Last Updated on 29 Agosto 2022 by Antonio Arcangelo

Prezzo opere in cemento armato

LE CATEGORIE DEI LAVORI INDICATE SONO AGGIORNATE SECONDO IL PREZZIARIO OPERE EDILI 2022

Il cemento armato moderno è composto da quattro elementi essenziali che definiscono la base per la realizzazione delle costruzioni moderne essi sono:

  1. Acqua
  2. Misto (sabbia ghiaia pietrisco)
  3. Cemento
  4. Acciaio  
CEMENTO IDRAULICO
L’elemento essenziale tra i componenti sopra indicati è il cemento; mescolato con l’acqua sviluppa le proprietà adesive a noi note (cemento idraulico). Le origini di questo legante risalgono al 21 ottobre del 1824 quando l’inglese Joseph Aspdin, fornaciaio di York, adottò un processo di preparazione che consisteva nel mescolare calcare e argilla in un forno. Cotti per un determinato periodo e ad una certa temperatura, raffreddati, venivano ridotti in una polvere finissima. Mescolati con acqua si creava un impasto omogeneo che, dopo un breve tempo, assumeva una massa dura che poteva essere lavorata con lo scalpello. Aveva l’aspetto di una pietra paragonabile alla pietra da costruzione che abbondava nei dintorni di Portland (città in prossimità di York).  Il brevetto prese il nome di cemento Portland. Successivamente ci furono miglioramenti sostanziali che contribuirono a creare il moderno cemento idraulico; uno di questi fu il metodo di fabbricazione di Isaac Charles Johnson che, nel 1844 ideò la cottura fino a “incipiente fusione”  della massa di partenza. Con questa procedura nacque il moderno cemento Portland.
 ACCIAIO PER CEMENTO ARMATO
La sicurezza delle opere in cemento armato dipende, in modo principale, dalle caratteristiche meccaniche e chimico-fisiche degli acciai di armatura. La sua funzione è fondamentale in modo particolare per la sicurezza delle strutture in zone sismiche o dove sono previsti sovraccarichi di tipo dinamico; quando cioè si richiede alla struttura forma e caratteristiche duttili elevate. Le principali norme che interessano gli acciai da c.a. in Italia sono:  le Norme Tecniche per le Costruzioni di cui al D.M. 14.01.2008, pubblicate in G.U. il 04.02.2008, l’Eurocodice 2 e l’Eurocodice 8;  la EN 10080:2005.
CALCESTRUZZO

Componendo Acqua + Misto + Cemento otteniamo il calcestruzzo (in termini progettuali c.l.s.). Questa miscela di norma ha delle caratteristiche ben precise che normalmente sono definiti nella fase progettuale. Le prestazioni che si richiedono a questa miscela sono la durabilità la lavorabilità e la resistenza meccanica. In sintesi:

  • la lavorabilità aumenta con la quantità d’acqua dell’impasto e degli inerti utilizzati.
  • la resistenza meccanica dipende dal rapporto acqua/cemento ossia dalla quantità di cemento utilizzato e dalla classe adoperata;
  • il grado di durabilità cresce in modo inversamente proporzionale con il rapporto a/c;
  • la qualità degli aggregati.
CONFERIMENTO INCARICO PROGETTUALE ALLA HOMEPIEMONTE SRL 

La HOMEPIEMONTE SRL su incarico della committenza potrà svolgere, oltre all’esecuzione dei lavori, anche il relativo incarico di progettazione delle opere con particolare riferimento al Progetto preliminare sviluppato secondo le seguenti caratteristiche A) Prima composizione o bozza del progetto futuro con l’obiettivo di definire in modo definitivo le caratteristiche funzionali e qualitative delle lavorazioni e/o categorie di lavoro. I documenti sviluppati sono i seguenti: a) relazione tecnica su prove e indagini di tipo archeologico, strutturale, sismico, geotecnico  b) valutazione dell’impatto ambientale B) Elaborati grafici che illustrino il progetto. Gli elaborati saranno redatti, con tecniche adeguata e scala di rappresentazione adeguata C) L’analisi economica che valuti i costi relativi alla realizzazione effettiva dell’opera, che sarà allineata al Computo Metrico sviluppato da HOMEPIEMONTE SRL. visiona bozza incarico

 CEMENTO ARMATO 

L’unione tra i componenti sopra descritti (calcestruzzo e acciaio) è la combinazione perfetta, ideale per lo stato delle sollecitazioni e l’applicazione nella moderna scienza delle costruzioni. Ecco le principali caratteristiche a) tra l’acciaio e il calcestruzzo si manifesta un’ottima aderenza, capace di trasmettere le tensioni dal calcestruzzo all’acciaio b) i coefficienti di dilatazione termica dei due materiali sono sostanzialmente uguali tra loro. Tuttavia al grande vantaggio “strutturale”  ne indichiamo anche alcuni “svantaggi” legati alle caratteristiche del cemento armato: 1) scarso isolamento acustico 2) scarso isolamento termico 3) peso proprio elevato 4) difficoltà di lavorazione in caso di modifiche o varianti compositive

PREZZO OPERE IN CEMENTO ARMATO DI HOMEPIEMONTE IMPRESA EDILE
Fornitura di Calcestruzzo a prestazione garantita, in accordo alla UNI EN 206-1, con Classe di consistenza al getto S4, Dmax aggregati 32 mm, Cl 0.4, per strutture di elevazione (pilastri, travi, solai in latero-cemento e a soletta piena, corpi scala e nuclei ascensore); fornitura a piè d’opera, escluso ogni altro onere: all’interno di edifici in Classe di esposizione ambientale XC1 (UNI 11104). Classe di resistenza a compressione minima C25/30 ORDINARIO.Prezzi derivati da lavori HOMEPIEMONTE Impresa edile.  130 €/mc
Fornitura di Calcestruzzo a prestazione garantita, in accordo alla UNI EN 206-1, con Classe di consistenza al getto S4, Dmax aggregati 32 mm, Cl 0.4, per strutture di elevazione (pilastri, travi, solai in latero-cemento e a soletta piena, corpi scala e nuclei ascensore); fornitura a piè d’opera, escluso ogni altro onere: all’interno di edifici in Classe di esposizione ambientale XC1 (UNI 11104). Classe di resistenza a compressione minima C28/35 ORDINARIO 01. Prezzi derivati da lavori HOMEPIEMONTE Impresa edile.  135 €/mc
calcestruzzo a prestazione garantita come nelle voci precedenti ma con additivo idrofugo (da aggiungere al prezzo evidenziato di cui sopra) IDROFUGO 10€/mc
Fornitura di calcestruzzo a prestazione garantita come nelle voci precedenti ma con aggiunta di fibre in polipropilene (da aggiungere al prezzo evidenziato di cui sopra) FIBRATO. Prezzi derivati da lavori HOMEPIEMONTE Impresa edile.  18€/mc
Per le voci di cui sopra, nelle valutazioni del mc occorre considerare anche lo “sfrido” del getto (1 mc) e specificatamente occorre aggiungere il costo e l’uso della pompa  (se necessaria per il getto).   130 €/cd
FORNITURA E POSA DI ACCIAIO IN BARRE TONDE FEB44K. Acciaio in barre tonde Feb44k. Prezzi derivati da lavori HOMEPIEMONTE Impresa edile. 3,10 €/Kg
Fornitura e posa di casseratura in legname di qualunque forma per il contenimento dei getti per opere quali muri, pilastri, archi, volte, parapetti, cordoli, sottofondi, caldane, platee ecc. compreso il puntellamento misurando esclusivamente lo sviluppo delle parti a contatto dei getti, è compreso il successivo disarmo, pulizia e accatastamento legname.
28 €/mq
Fornitura e posa di rete elettrosaldata diam. 8 mm 20×20 cm
9,50 €/mq
Calcestruzzo realizzato con Betoniera in cantiere. Fornitura di calcestruzzo per pilastri, travi, corree, solette, murature di vani scala e ascensori) realizzato mediante getto con l’ausilio di gru o qualsiasi altro mezzo di movimentazione,  con inerti ad assortimento adeguato alla destinazione del getto e diametro massimo degli stessi pari a 31,5 mm, per spessori non inferiori a 17 cm, esclusi ferro e casseri, compresa la vibratura; resistenza: C25/30 esposizione XC1 o XC2 – consistenza S3
135 €/mc
Posa in opera di calcestruzzo realizzato con betoniera in cantiere  per pilastri, travi, solette, gronde ecc realizzato mediante getto manuale confezionato in betoniera, con cemento 42.5 R ed inerti ad assortimento adeguato alla destinazione del getto, con resistenza caratteristica: – C25/30 (circa 400 kg/m³ di cemento)
120 €/mc

foto 01 foto 02 foto 03 foto 04

I CONTENUTI SPECIFICI NELLA PAGINA DEI DOWNLOAD
Caratteristiche CLS Ordinario – Caratteristiche cls fibrorinforzato – Caratteristiche cls isolante – Caratteristiche cls termoacustico – Documentazione per l’acquisizione dei provini (nostro cantiere) – Risultati delle prove sui tondini (acciaio) – Risultati delle prove sui cubi (calcestruzzo). Foglio di calcolo Progetto pilastro in cemento armato. Vai alla pagina dei DOWNLOAD HP
GLI UTENSILI ANTICHI E MODERNI DEL CARPENTIERE IN FERRO
Gli strumenti indispensabili del carpentiere, sono la base per realizzare in modo idoneo una casseratura. Il tipo di lavorazione è rimasta inalterata nel tempo. Alcuni dettagli utili per focalizzare l’attività lavorativa di oggi con quella di alcuni anni fa. Alcuni utensili un tempo utili, ora sono in disuso: Il morsetto (storico) o farfalla e l’utensile tenditore del filo in acciaio che “ammorsava” i due casseri frontali. Oggi si  adoperano i distanziali o le staffe per “ammorsare” e ancorare nei montanti verticali (in gergo spade). E’ da considerare un utensile indispensabile e obbligatorio all’estero (Germania) la torciatrice e il filo con occhielli per legare i ferri: un sistema veloce e comodo per la legatura dei tondini.
CLASSIFICAZIONE ZONE SISMICHE IN ITALIA

A partire dal 2003 la classificazione sismica è stata completamente aggiornata (Ordinanza n. 3274 del 20 marzo 2003). La classificazione sismica in Italia distingue quattro zone sismicheZona 1 intensità sismica altaè la zona più pericolosa, dove possono verificarsi forti terremoti, le zone interessate sono: Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Umbria, Molise, Campania, Calabria, Sicilia. Zona 2 intensità sismica media: in questa zona possono verificarsi terremoti abbastanza forti, le zone sono: Emilia Romagna, Lazio, Marche, Puglia, Basilicata. Zona 3 intensità sismica bassa: in questa zona si possono verificare scuotimenti modesti, sono:: Lombardia, Toscana, Piemonte, Liguria. Zona 4 intensità sismica molto bassaè la meno pericolosa, in questa zona le possibilità di danni sismici sono basse; le zone sono Valle D’Aosta, Trentino Alto Adige e Sardegna.

ANCORANTE POLIESTERE – PER TASSELLO CHIMICO IN EDILIZIA

Ancorante chimico ad iniezione a base vinilestere senza stirene ad alto valore di aderenza ed elevate prestazioni per fissaggi pesanti, omologata Eta in opzione 7 su zone compresse per calcestruzzo non fessurato. Principali applicazioni carpenteria pesante e leggera, ripristino di solai, linee vita, pannelli fotovoltaici, strutture provvisionali, scaffalature metalliche, tende da sole, ancoraggi di impianti di condizionamento, idraulici ed elettrici, mensole, strutture porta-cavi, scale, macchinari, serramenti, ecc…Utilizzabile anche all’esterno delle strutture, in presenza di foro allargato, in zone a forte escursione termica, zone marine e soggette ad aggressivi agenti chimici. Ideale per laterizio forato, laterizio pieno, con verifica dello stato del supporto per pietra naturale e calcestruzzo (non fessurato). Il poliestere con ancorante chimico stirene è il materiale classico e più popolare per scopi generali, utilizzato per riparazione di carichi medi.METODO APPLICATIVO: 1. Praticare la dimensione e la profondità del foro. 2. Pulire la polvere con la spazzola e la pompa di soffiaggio. 3. Premere la resina non miscelata che non può essere utilizzata. 4. Iniettare la resina miscelata nel foro praticato e riempire dal fondo. 5. Inserire l’armatura / barra filettata / nastro d’acciaio. Il tempo di indurimento si riferisce a TDS. Non toccare fino a completo indurimento. Il processo di installazione influirà sulle prestazioni di legame degli ancoranti chimici.

CONSOLIDAMENTO DI UN SOLAIO IN LEGNO – PROTOCOLLO LECA 
Un vecchio solaio in legno, può diventare il supporto ideale per un intervento di consolidamento antisismico. L’uso di materiali leggeri-strutturali fornisce una garanzia e un risultato notevole. I vantaggi: armatura di sostegno minima, demolizioni contenute, recupero del solaio, intervento rapido e poco invasivo. Prima dell’intervento è necessaria una verifica e/o analisi dello stato di manutenzione del legno d’orditura e una verifica dello stato di sollecitazione. Prezzo HOMEPIEMONTE per l’applicazione del protocollo in video 88 €/mq spessore 6 cm massetto

SCHERMATURE SOLARI – Uno degli interventi TRAINATI del 110%SUPERBONUS è il posizionamento delle tende da sole delle diverse come le veneziane e altre schermature solari. Queste categorie di lavori possono usufruire della maxi agevolazione del Superbonus110%. Esse però devono rispettare alcune caratteristiche fondamentali, devono far parte ciioè di prodotti dettagliati nell’allegato M del Decreto legislativo 29 Dicembre 2006 n.311 devono rispecchiare determinate caratteristiche in merito a rendimento energetico, molto importante, devono avere la relativa certificazione di conformità. Esistono diverse tipologie detraibili. Le regole fondamentali stabilite dall’Enea, che devono riportare le seguenti classificazioni: 

  • UNI EN 13561 Tende esterne requisiti prestazionali compresa la sicurezza (in obbligatorietà della marcatura CE); 
  • UNI EN 13659 Chiusure oscuranti requisiti prestazionali compresa la sicurezza (in obbligatorietà della marcatura CE); 
  • UNI EN 14501 Benessere termico e visivo certificato per caratteristiche prestazioni e classificazione; 
  • UNI EN 13363.01 Dispositivi di protezione solare in combinazione con vetrate con calcolo della trasmittanza totale e luminosa con metodo di calcolo semplificato
  • UNI EN 13363.02 Dispositivi di protezione solare in combinazione con vetrate con calcolo della trasmittanza totale e luminosa, con metodo di calcolo dettagliato.