09 - PAVIMENTI E RIVESTIMENTI

PREZZO POSA PIASTRELLE

LA DEFINIZIONE DEI RUOLI PER UNA CORRETTA POSA DELLE PIASTRELLE PER PAVIMENTO E RIVESTIMENTO 

A partire dal 2013 è stata introdotta in Italia una norma tecnica relativa alla posa delle piastrelle per pavimento e per rivestimento (sia interne che esterne): UNI 11493-1 (versione aggiornata a giugno 2016) Piastrellature ceramiche a pavimento e a parete; Istruzioni per la progettazione e l’installazione. All’interno della norma viene fornita una scheda di tracciabilità che consiste in un rapporto tecnico predisposto dalla direzione lavori (o in alternativa dal posatore) che viene rilasciato al committente alla consegna. In tale documento si identificano in maniera chiara tutti gli attori che intervengono nella realizzazione della piastrellatura e precisamente: visiona la Norma UNI 11493-1

  1. COMMITTENTE che definisce i requisiti tecnici ed estetici, nonché le prestazioni che la piastrellatura deve possedere e, spesso, si riserva la scelta delle piastrelle. 
  2. PROGETTISTA DELLA PIASTRELLATURA
    Il progettista ha il compito di individuare la soluzione costruttiva e di dimensionare la piastrellatura, in funzione dei dati di progetto e delle esigenze espresse dal committente.
  3. DIRETTORE DEI LAVORI (DL)
    Il Direttore dei Lavori verifica il progetto, la conformità della realizzazione dell’opera con le prescrizioni progettuali, coordina gli aspetti legati alla qualità dei materiali e verifica eventuali segnalazioni del posatore
  4. POSATORE DELLA PIASTRELLATURA (impresa appaltatrice)
    Al posatore della piastrellatura compete la corretta esecuzione dei lavori in conformità al progetto ed alle decisioni del D.L., la verifica della qualità dei materiali (piastrelle, adesivi, ecc.), dello stato del supporto, dello stoccaggio dei materiali. Al posatore sono inoltre affidate la cura e la
    protezione dei lavori durante e dopo la posa e fino alla consegna.
  5. PRODUTTORE DEI DIVERSI MATERIALI
    Al produttore compete la verifica del materiale prodotto, in conformità con le norme vigenti.
  6. VENDITORE DEI DIVERSI MATERIALI
    Al venditore compete il corretto immagazzinaggio dei prodotti fino al momento della consegna nonché la comunicazione delle garanzie e la messa a disposizione di documentazione tecnica e di sicurezza aggiornata predisposta dal produttore. La norma fornisce le linee guida per una corretta posa delle piastrelle di ceramica per tutte le destinazioni di utilizzo.
CONCETTI FONDAMENTALI PREVISTI DALLA NORMATIVA 

Per quanto riguarda gli adesivi cementizi, la norma EN 12004 prevede due classi fondamentali definite C1 e C2 a seconda del livello di adesione del prodotto che, nel caso di adesivi a presa rapida, sono seguite dalla lettera F. Oltre alle suddette classi, la norma EN 12004 prevede classi opzionali che, benché non obbligatorie ai fini della marcatura CE, identificano caratteristiche di elevato rilievo ai fini della qualità prestazionale dell’adesivo. Tali caratteristiche sono:

  • resistenza allo scivolamento verticale (T)
  • tempo aperto allungato (E);
  • deformabilità (S1 o S2).

Per quanto riguarda la deformabilità, la norma UNI 11493-1 prevede dei casi di posa, come riportato nell’appendice D, in cui si rende necessario utilizzare adesivi cementizi deformabili appartenenti alla classe S1 o S2 Ad esempio, il prospetto D.2 di pag. 56 della norma UNI 11493-1 per la posa di piastrelle in ceramica all’interno di ambienti residenziali prevede l’utilizzo di adesivi deformabili di classe S1 o S2 nel caso di posa di piastrelle di grande formato, su massetti cementizi  cementizi o in anidrite con riscaldamento, in cui un lato della piastrella sia maggiore di 90 cm. 

PREZZO POSA PIASTRELLE PER PAVIMENTO – La categoria di lavoro indicato comprende la posa in modo standard o lineare ossia la piastrella è posata con le linee di “fuga” parallele al vano interessato alla posa. La tipologia ed il prezzo indicato è riferito a piastrelle di tipo normale o standard con sezioni quadrate e specificatamente 20×20 cm 30×30 cm. Per caratteristiche di posa differenti o piastrelle di tipo “rettificato” “bisellato” o grandi formati, con composizione di posa personalizzate occorrerà preventivare la posa in loco. CONSIDERAZIONI: la posa del pavimento e del rivestimento rappresenta l’atto conclusivo e significativo del buon esito della ristrutturazione o la realizzazione di una nuova costruzione,  per un risultato ottimale della posa occorrono due elementi essenziali: il posatore qualificato ed il materiale adoperato ed in modo particolare il tipo di piastrella perfetta calibratura,  con sezione omogenea; quindi piastrelle prive di difettosità e/o irregolarità. Prima della posa è nostro compito verificare le caratteristiche delle piastrelle fornite dalla committenza. Altro materiale importantissimo nella posa delle piastrelle è la colla (ottimo grado di elasticità e deformabilità, granulometria finissima), lo stucco che conferisce elasticità alla superficie, equilibrando le dilatazioni termiche derivate dal vano in cui è posato. Ne esistono in commercio di ottima qualità e primarie marche italiane. La regolarità d’arte fornita da HOMEPIEMONTE comprende la perfetta messa in piano e la regolarità delle fughe: assistenza e verifica continua durante la posa. dal prezzo indicato è esclusa la fornitura della piastrella, la fornitura della colla e dello stucco. Prezzo definito a lato per quantitativi superiori agli 80 mq con il rivestimento. Prezzi di HOMEPIEMONTE Impresa edile. Richiedi il tuo preventivo dettagliato e gratuito                            19 €/mq
PREZZO POSA PIASTRELLE PER RIVESTIMENTO – Posa di rivestimenti di pareti con piastrelle di monocottura e similari quadrate o rettangolari: dato in opera incollate. Dal prezzo indicato è escluso la fornitura della piastrella, la colla, lo stucco. Considerare le note di cui sopra per le caratteristiche di posa. Prezzi di HOMEPIEMONTE Impresa edile. Richiedi il tuo preventivo dettagliato e gratuito 19 €/mq
PREZZO FORNITURA E POSA DI SOTTOFONDO NORMALE PER PAVIMENTO –  Fornitura e posa di sottofondo per pavimenti da incollare, la tipologia finale è con superfici finite a frattazzo fine e cls dosato a kg 300/mc Nel prezzo indicato è compresa ogni fornitura materiale e/o attrezzo idoneo per eseguire l’opera a regola d’arte. IMPORTANTE! il prezzo a lato fa riferimento a una superficie minima di 90 mq e spessore sottofondo di 10 cm per superfici inferiori e/o spessori maggiori occorre personalizzare il prezzo. Prezzi di HOMEPIEMONTE Impresa edile. Richiedi il tuo preventivo dettagliato e gratuito 19 €/mq

La scelta di un sistema personalizzato di posa della piastrella è sempre subordinato alla tipologia della piastrella ed al suo spessore (gres porcellanato, grande formato, graniglia, bisellato..ecc..). E’ altresì importante il tipo di colla adoperato e le caratteristiche dello stucco  

I prezzi dei lavori edili indicati, per ristrutturazioni o nuove costruzioni, sono quelli dei nostri Computi Metrici, personalizzati con note professionali, schede tecniche e protocolli di riferimento. Il nostro preventivo comprende: 1.Analisi fattibilità e controllo su budget  2. Schema Impianto idraulic3. Schema Impianto elettrico 4.Schema Impianto riscaldamento tradizionale-pavimento 5.Sondaggi preliminari con prove invasive e non. Il preventivo personalizzato gratuito è attendibile al 90% (da confermare con sopralluogo): RICHIEDI IL NOSTRO PREVENTIVO PER LAVORI EDILI

BONUS RISTRUTTURAZIONI 2019  La legge di Bilancio 2019 conferma le agevolazioni in merito al bonus ristrutturazioni. Le detrazioni fiscali saranno prorogate fino al 31 dicembre 2019. Tutti coloro che inizieranno i lavori di ristrutturazione della propria casa dal 1 gennaio 2019, potranno usufruire della detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute entro il limite di 96.000 € da suddividere in 10 quote annuali. Potrebbe esserci un’interessante novità o agevolazione per la ristrutturazione della propria casa. Si tratta dell’Ecoprestito, un prestito a tasso agevolato, per i cittadini che vogliono realizzare una ristrutturazione o migliorare l’efficienza energetica della propria casa. In visione la legge di Bilancio 2019 e le tabelle di sintesi sulle agevolazioni Il Bonus Ristrutturazione spetta anche a chi ha effettuato un preliminare di Vendita e registrato il Compromesso ed esegue i lavori di ristrutturazione a proprio carico. 

INTONACO IN BIOCALCE Una categoria di lavoro per eliminare l’UMIDITÀ di RISALITA (presenza di forte umidità) nelle vecchie murature. Vogliamo sottoporvi un protocollo che ci dà ottimi risultati (da noi secondo il protocollo descritto). Come prima fase è importante l’applicazione di barriera chimica nel muro come descritto nelle nostre pagine. La fase successiva  è costituita dall’applicazione di uno strato (intonaco) di biocalce. Una formula efficace è la Biocalce Tasciugo di Kerakoll; fornisce alla parete una superficie altamente traspirante e, nello stesso tempo inassorbente, igroprotetta, proteggendo lo strato da eventuali sali distruttivi latenti. Il ciclo cosi descritto elimina dalle murature l’umidità di risalita residua (percentuale bassissima dopo l’applicazione della barriera chimica). La biocalce contribuisce ad estrarre in modo rapido tutta l’umidità residua presente nel muro, trasformandola in vapore, che si propaga nell’ambiente (esterno o interno), asciugando rapidamente l’ambiente che resta sano e ottimo benessere abitativo. E’ importante comunque garantire sempre un leggero flusso d’aria continuo nell’ambiente (famoso antico e salutare “spiffero”). Prima dell’applicazione occorre valutare con sopralluogo il problema e procedere con vari test e misurazioni con termoigrometro a contatto.e valutare il metodo da applicare.

LA COLLA PER POSARE PAVIMENTI E RIVESTIMENTI CARATTERISTICHE  – Le colle in commercio sono regolamentate dalla EN 12004 emessa dal CEN (Comitato Europeo di Normalizzazione) decorre dal 31/12/2004. La norma in esame prevede le seguenti condizioni e caratteristiche:

A. COMPOSIZIONE CHIMICA

Simbolo

B. CLASSE DI PRESTAZIONE

Simbolo

C. CARATTERISTICHE OPZIONALI

Simbolo

ADESIVI CEMENTIZI

C

ADERENZA NORMALE

1

PRESA RAPIDA

F

ADESIVI DI DISPERSIONE (PASTA)

D

ADERENZA MIGLIORATA

2

RESISTENZA ALLO SCIVOLAMENTO

T

ADESIVI REATTIVI

R

TEMPO APERTO PROLUNGATO

E
C. CARATTERISTICHE OPZIONALI – TEMPO APERTO PROLUNGATO E – DEFORMABILITÀ S1 – ALTA DEFORMABILITA’ S2
LE PRINCIPALI TIPOLOGIE DI COLLE CHE ADOPERIAMO PER POSARE PAVIMENTI E RIVESTIMENTI 

Collante cementizio universale ad alta adesività idoneo per gres porcellanato, ceramiche, grandi formati, lastre a basso spessore e pietre universali stabili (CSTE) – Collante per gres porcellanato, lastre a basso spessore, piastrelle, ceramiche, kinker, cotto mosaico vetroso e ceramoso di tutti i tipi e formati, pietre naturali, materiali ricomposti e materiali non soggetti a deformazione e a macchiature per assorbimento d’acqua (C2E) – Collante speciale deformabile ad altissimo contenuto di additivi naturali per l’incollaggio ad alte prestazioni: scivolamento verticale nullo per grandi formati anche > di 60 per cm lato (C2TES1) 

 

Per motivi di sicurezza, in cantiere la libertà di movimento è vigilata e sempre ristretta. Utilizzare i D.P.I. (dispositivi di protezione individuali) salva la vita. Scarpe antinfortunistiche, casco, sistemi protettivi anticaduta , contribuiscono a lavorare in sicurezza e completare la giornata lavorativa senza rischi di infortuni e prolungate malattie!!

 

Protected by Copyscape