09 - PAVIMENTI E RIVESTIMENTI

PREZZO POSA PIASTRELLE PER PAVIMENTO E RIVESTIMENTO

IMPORTANTE: i prezzi indicati nel nostro prezziario possono subire variazioni secondo la località del cantiere, la quantità delle categorie dei lavori richiesti, il periodo in cui si realizzano le opere e la tempistica programmata. Se il prezzo quantificato nella nostra offerta è quello previsto nel nostro modulo di richiesta, è anche compresa la pratica progettuale e catastale; vedi il modulo di richiesta. I prezzi sono IVA di legge esclusa. Tutte le opere computate e contrattualizzate sono realizzate da HOMEPIEMONTE 

Prezzo posa piastrelle per pavimento e rivestimento

LA DEFINIZIONE DEI RUOLI PER UNA CORRETTA POSA DELLE PIASTRELLE PER PAVIMENTO E RIVESTIMENTO 

A partire dal 2013 è stata introdotta in Italia una norma tecnica relativa alla posa delle piastrelle per pavimento e per rivestimento (sia interne che esterne): UNI 11493-1 (versione aggiornata a giugno 2016) Piastrellature ceramiche a pavimento e a parete; Istruzioni per la progettazione e l’installazione. All’interno della norma viene fornita una scheda di tracciabilità che consiste in un rapporto tecnico predisposto dalla direzione lavori (o in alternativa dal posatore) che viene rilasciato al committente alla consegna. In tale documento si identificano in maniera chiara tutti gli attori che intervengono nella realizzazione della piastrellatura e precisamente: visiona la Norma UNI 11493-1

  1. COMMITTENTE che definisce i requisiti tecnici ed estetici, nonché le prestazioni che la piastrellatura deve possedere e, spesso, si riserva la scelta delle piastrelle. 
  2. PROGETTISTA DELLA PIASTRELLATURA
    Il progettista ha il compito di individuare la soluzione costruttiva e di dimensionare la piastrellatura, in funzione dei dati di progetto e delle esigenze espresse dal committente.
  3. DIRETTORE DEI LAVORI (DL)
    Il Direttore dei Lavori verifica il progetto, la conformità della realizzazione dell’opera con le prescrizioni progettuali, coordina gli aspetti legati alla qualità dei materiali e verifica eventuali segnalazioni del posatore
  4. POSATORE DELLA PIASTRELLATURA (impresa appaltatrice)
    Al posatore della piastrellatura compete la corretta esecuzione dei lavori in conformità al progetto ed alle decisioni del D.L., la verifica della qualità dei materiali (piastrelle, adesivi, ecc.), dello stato del supporto, dello stoccaggio dei materiali. Al posatore sono inoltre affidate la cura e la
    protezione dei lavori durante e dopo la posa e fino alla consegna.
  5. PRODUTTORE DEI DIVERSI MATERIALI
    Al produttore compete la verifica del materiale prodotto, in conformità con le norme vigenti.
  6. VENDITORE DEI DIVERSI MATERIALI
    Al venditore compete il corretto immagazzinaggio dei prodotti fino al momento della consegna nonché la comunicazione delle garanzie e la messa a disposizione di documentazione tecnica e di sicurezza aggiornata predisposta dal produttore. La norma fornisce le linee guida per una corretta posa delle piastrelle di ceramica per tutte le destinazioni di utilizzo.
CONCETTI FONDAMENTALI PREVISTI DALLA NORMATIVA 
Per quanto riguarda gli adesivi cementizi, la norma EN 12004 prevede due classi fondamentali definite C1 e C2 a seconda del livello di adesione del prodotto che, nel caso di adesivi a presa rapida, sono seguite dalla lettera F. Oltre alle suddette classi, la norma EN 12004 prevede classi opzionali che, benché non obbligatorie ai fini della marcatura CE, identificano caratteristiche di elevato rilievo ai fini della qualità prestazionale dell’adesivo. Tali caratteristiche sono:

  • resistenza allo scivolamento verticale (T)
  • tempo aperto allungato (E);
  • deformabilità (S1 o S2).

Per quanto riguarda la deformabilità, la norma UNI 11493-1 prevede dei casi di posa, come riportato nell’appendice D, in cui si rende necessario utilizzare adesivi cementizi deformabili appartenenti alla classe S1 o S2 Ad esempio, il prospetto D.2 di pag. 56 della norma UNI 11493-1 per la posa di piastrelle in ceramica all’interno di ambienti residenziali prevede l’utilizzo di adesivi deformabili di classe S1 o S2 nel caso di posa di piastrelle di grande formato, su massetti cementizi  cementizi o in anidrite con riscaldamento, in cui un lato della piastrella sia maggiore di 90 cm. 

PREZZO POSA PIASTRELLE PER PAVIMENTO – La categoria di lavoro indicato comprende la posa in modo standard o lineare ossia la piastrella è posata con le linee di “fuga” parallele al vano interessato alla posa. La tipologia ed il prezzo indicato è riferito a piastrelle di tipo normale o standard con sezioni quadrate e specificatamente 20×20 cm 30×30 cm. Per caratteristiche di posa differenti o piastrelle di tipo “rettificato” “bisellato” o grandi formati, con composizione di posa personalizzate occorrerà preventivare la posa in loco. CONSIDERAZIONI: la posa del pavimento e del rivestimento rappresenta l’atto conclusivo e significativo del buon esito della ristrutturazione o la realizzazione di una nuova costruzione,  per un risultato ottimale della posa occorrono due elementi essenziali: il posatore qualificato ed il materiale adoperato ed in modo particolare il tipo di piastrella perfetta calibratura,  con sezione omogenea; quindi piastrelle prive di difettosità e/o irregolarità. Prima della posa è nostro compito verificare le caratteristiche delle piastrelle fornite dalla committenza. Altro materiale importantissimo nella posa delle piastrelle è la colla (ottimo grado di elasticità e deformabilità, granulometria finissima), lo stucco che conferisce elasticità alla superficie, equilibrando le dilatazioni termiche derivate dal vano in cui è posato. Ne esistono in commercio di ottima qualità e primarie marche italiane. La regolarità d’arte fornita da HOMEPIEMONTE comprende la perfetta messa in piano e la regolarità delle fughe: assistenza e verifica continua durante la posa. dal prezzo indicato è esclusa la fornitura della piastrella, la fornitura della colla e dello stucco. Prezzo definito a lato per quantitativi superiori agli 80 mq con il rivestimento. Prezzi di HOMEPIEMONTE Impresa edile. Richiedi il tuo preventivo dettagliato e gratuito                           19 €/mq
PREZZO POSA PIASTRELLE PER RIVESTIMENTO – Posa di rivestimenti di pareti con piastrelle di monocottura e similari quadrate o rettangolari: dato in opera incollate. Dal prezzo indicato è escluso la fornitura della piastrella, la colla, lo stucco. Considerare le note di cui sopra per le caratteristiche di posa. Prezzi di HOMEPIEMONTE Impresa edile. Richiedi il tuo preventivo dettagliato e gratuito19 €/mq
PREZZO FORNITURA E POSA DI SOTTOFONDO NORMALE PER PAVIMENTO –  Fornitura e posa di sottofondo per pavimenti da incollare, la tipologia finale è con superfici finite a frattazzo fine e cls dosato a kg 300/mc Nel prezzo indicato è compresa ogni fornitura materiale e/o attrezzo idoneo per eseguire l’opera a regola d’arte. IMPORTANTE! il prezzo a lato fa riferimento a una superficie minima di 90 mq e spessore sottofondo di 10 cm per superfici inferiori e/o spessori maggiori occorre personalizzare il prezzo. Prezzi di HOMEPIEMONTE Impresa edile. Richiedi il tuo preventivo dettagliato e gratuito19 €/mq

La scelta di un sistema personalizzato di posa della piastrella è sempre subordinato alla tipologia della piastrella ed al suo spessore (gres porcellanato, grande formato, graniglia, bisellato..ecc..). E’ altresì importante il tipo di colla adoperato e le caratteristiche dello stucco  
INTONACO IN BIOCALCE PER ELIMINARE L’UMIDITÀ DALLE MURATURE 
Le murature se non adeguatamente protette, tendono ad assorbire l’umidità degli strati sottostanti, in modo particolare generalmente patiscono la presenza di acqua. L’aspetto del degrado si identifica all’interno del vano, con la presenza di macchie, aloni, e poi la formazione di muffa con le pitture e gli  intonaci scrostati con la formazioni d’incrostazioni saline, oltre ai danni economici per riscaldare un ambiente umido. L’umidità più critica e pericolosa è l’umidità proveniente dal terreno (risalita), è un’umidità carica di sali (carbonati, solfati, nitrati ecc..) che danneggiano spesso in modo irreparabile l’opera muraria, dando origine alla risalita capillare della stessa acqua fino agli strati superiori della muratura. Un protocollo che dà ottimi risultati è l’applicazione della biocalce, uno strato di intonaco compreso di rasatura finale (stesso materiale) Un prodotto molto efficace, esso crea uno strato altamente traspirante e, nello stesso tempo inassorbente e igroprotetto proteggendo la muratura dai sali distruttivi latenti. Per risolvere il problema in modo definitivo specialmente se il muro è “datato” nel tempo, occorre ostruire i capillari mediante applicazione di barriera chimica. La biocalce estrae in modo rapido tutta l’umidità residua presente nel muro, trasformandola in vapore, che si propaga nell’ambiente (esterno o interno), migliorando il benessere abitativo. E’ importante comunque garantire nel vano un leggero flusso d’aria continuo (famoso antico e salutare “spiffero”). Prima dell’applicazione occorre valutare il problema, procedere con test con termoigrometro a contatto.e valutare il metodo da applicare. Come risolviamo il problema: Prezzo risanamento umidità di risalita 

Una malta che adoperiamo per la posa del blocchetto idrofugo colorato è Prontomalt Facciavista è una malta a prestazione garantita, applicabile a mano o pompata con idonea pompa. Prontomalt Facciavista è composto da leganti idraulici, aggregati silicei e additivi chimici speciali. Miscelare tutto il contenuto del sacco utilizzando un mescolatore meccanico (betoniera, mescolatore a coclea, ecc.) per 3 min. La miscelazione è da considerarsi conclusa al raggiungimento di un impasto omogeneo. Non prolungare la miscelazione oltre 3 min. Si può anche impastare a mano purchè l’impasto risulti omogeneo. Prima di applicare il prodotto assicurarsi sempre che il supporto sia pulito, privo di parti friabili, oli, grassi, e quant’altro possa pregiudicare l’adesione della malta. Nel caso di temperature superiori ai +30°C si consiglia di inumidire il sottofondo o i laterizi. Prontomalt Facciavista si usa con acqua pulita senza aggiungere altri prodotti. Proteggere dalla rapida essicazione o dal gelo. Non applicare su fondi, mattoni laterizi o blocchi di cemento gelato o comunque a temperature ambientali inferiori a +5°C. L’indurimento del prodotto è basato sulla presa idraulica e a basse temperature la stessa viene eccessivamente ritardata con conseguente indurimento anomalo. In caso di improvvise piogge proteggere le murature dal dilavamento. Poiché il materiale è formulato con sabbie silicee di fiume, si sconsiglia l’utilizzo di sacchi provenienti da partite diverse, poiché potrebbero esserci variazioni cromatiche.

CLASSIFICAZIONE ZONE SISMICHE IN ITALIA

A partire dal 2003 la classificazione sismica è stata completamente aggiornata (Ordinanza n. 3274 del 20 marzo 2003). La classificazione sismica in Italia distingue quattro zone sismicheZona 1 intensità sismica altaè la zona più pericolosa, dove possono verificarsi forti terremoti, le zone interessate sono: Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Umbria, Molise, Campania, Calabria, Sicilia. Zona 2 intensità sismica media: in questa zona possono verificarsi terremoti abbastanza forti, le zone sono: Emilia Romagna, Lazio, Marche, Puglia, Basilicata. Zona 3 intensità sismica bassa: in questa zona si possono verificare scuotimenti modesti, sono:: Lombardia, Toscana, Piemonte, Liguria. Zona 4 intensità sismica molto bassaè la meno pericolosa, in questa zona le possibilità di danni sismici sono basse; le zone sono Valle D’Aosta, Trentino Alto Adige e Sardegna.

Protected by Copyscape