09 - PAVIMENTI E RIVESTIMENTI

PREZZO SOTTOFONDO PER PAVIMENTI

IMPORTANTE: I prezzi indicati nel nostro prezziario possono subire variazioni secondo la località del cantiere e il periodo in cui sono sviluppati i lavori.  Sono IVA di legge esclusa

SOTTOFONDO PAVIMENTI 

Il sottofondo per pavimenti è lo strato di completamento definito tra il piano di calpestio del vano abitativo e il solaio strutturale completo. Questo spessore nel suo insieme  ha una funzione molto importante, dovrà servire a una corretta distribuzione dei carichi sul sottostante solaio oltre che funzioni di isolamento termico  o acustico. Il sottofondo in genere è definito secondo due tipologie compositive:

  1. MONOSTRATO costituito da un unico spessore, esso ricopre tutte le tubazioni degli impianti, è dosato secondo caratteristiche di compattezza e resistenza adeguate alla tipologia del pavimento (piastrella). E’ il sottofondo più adoperato . La sua composizione è di sabbia+cemento con dosaggio di circa 2,5 ql/mc
  2. BISTRATO o multistrato è costituito da diversi strati che hanno diverse funzioni e caratteristiche, questa tipologia è utilizzato specialmente nella definizione degli impianti di riscaldamento a pavimento o dove il vano abitativo necessita di confort abitativo “accentuato”, Ecco quindi ad esempio come si possono comporre i vari strati: uno strato di isolamento termico, uno strato di isolamento acustico, alleggerimento, compensazione

Lo spessore complessivo di un sottofondo varia da 8 a 10 cm se non possiede strati differenti e funzionalità diverse, viene definito anche “massetto” o “caldana”.  Normalmente quando il sottofondo è superiore ai 10 cm, per assemblare l’intero sottofondo occorre procedere con la realizzazione di un sottofondo BISTRATO normalmente è composto da uno strato di isolamento o altro e neImpostazionilla parte superiore dal massetto, il supporto per il posizionamento della piastrella.

STRATI CHE DEFINISCONO IL SOTTOFONDO BISTRATO 

Un sottofondo pavimento “BISTRATO” è realizzato secondo le qualità e il confort abitativo che bisogna conferire al vano. Ecco i principali strati che adoperiamo

  1. STRATO DI ALLEGGERIMENTO 
  2. STRATO DI ISOLAMENTO ACUSTICO AL CALPESTIO
  3. MASSETTO DI FINITURA

In considerazione delle caratteristiche tecniche con particolare riferimento al risparmio energetico, oggi il sottofondo è quasi sempre realizzato in BISTRATO. Con riferimento al riscaldamento a pavimento il sottofondo BISTRATO è composto da uno strato di copertura delle tubazioni e corrugati impianti. Questo strato è composto prevalentemente da sabbia e cemento. Nella parte finale oltre le “serpentine riscaldanti” è definito e posato il MASSETTO di completamento la seguente composizione è la seguente:

  • Cemento Portland 325 50 Kg
  • Sabbia di granulometria 0÷8 mm 225 Kg
  • Acqua pulita 18 lt
  • Additivo 0,5 lt

La procedura per la realizzazione del dosaggio e composizione del massetto per riscaldamento a pavimento è la seguente

  1. 50 Kg di sabbia
  2. 50 kg di cemento
  3. 10 lt di acqua
  4. 0,5 lt di additivo
  5. 175 kg di sabbia
  6. 5/8 lt di acqua

PREZZI HOMEPIEMONTE PER FORNITURA E POSA DI SOTTOFONDI PER PAVIMENTI PER UNO SPESSORE MAX DI 8 cm con superficie minima d’intervento 120 mq

Sottofondo o massetto MONOSTRATO  composto da sabbia e cemento 325 Kg/cmq dosato in misura di 3 ql/mc. Lavorazione idonea per la posa di piastrelle in ceramica. Il prezzo a lato è riferito a uno spessore massimo di 8 cm  STANDARD 19 €/mq
Additivo all’impasto di sottofondo di Risol 111 per migliorare  l’omogeneità del massetto. Riduce il contenuto di pori d’aria, il ritiro igrometrico (max. 0,4 mm/m), gli imbarcamenti e le crepe. Plasticizzante con buona ritenzione idrica. Rende il massetto calpestabile dopo un giorno e pronto per sostenere carichi dopo tre giorni. Aumenta le resistenze meccaniche e ottimizza le caratteristiche della superficie.  RINFORZANTE 7 €/mq
Sottofondo composto da massetto alleggerito e termoisolante con coefficiente lambda <0,069 Kcal/mh°C realizzato in sito con specifico inerte superleggero di qualità (tipo Politerm, perline di polistirene vergine additivate) e cemento Portland 32,5 CEM I o CEM II al calcare dosato a kg 200/m3, tirato su testimoni e livellato comprensivo di tutti gli oneri per l’esecuzione del lavoro eseguito a regola d’arte. Spessore medio cm 8. ISOLANTE 12 €/mq
Sottofondo o strato di isolamento termico e/o alleggerimento costituito da predosato “Sottofondo Leggero 3-8 Leca”, a base di argilla espansa LecaPiù e leganti specifici. Massa volumica circa 550 Kg/m³, resistenza media a compressione 2 N/mm², conducibilità termica λ 0,15 W/mK, asciugatura in circa 7 gg. dal getto per spessore 5 cm (3% umidità residua, con igrometro al carburo). Fornito in sacchi, impastato con acqua secondo le indicazioni del produttore, steso, battuto e spianato nello spessore di cm … ISOLANTE + 

20 €/mq 

prezzo per spessore 5 cm

Accellerante RETANOL EKA da mescolare al massetto di sabbia e cemento per migliorare i tempi di asciugatura e migliorare la maturità di posa. Il palchetto può essere posato dopo 20 gg dalla posa. ACCELLERANTE 6 €/mq 

preventivo lavori edili

fornitura e posa putrella in ferro

 sottofondo sabbia e cemento  sottofondo miscela alleggerita  alleggerito termoisolante
 stratigrafia sottofondo  additivo RISOL 111  autolivellante

BONUS RISTRUTTURAZIONI 2019  La legge di Bilancio 2019 conferma le agevolazioni in merito al bonus ristrutturazioni. Le detrazioni fiscali saranno prorogate fino al 31 dicembre 2019. Tutti coloro che inizieranno i lavori di ristrutturazione della propria casa dal 1 gennaio 2019, potranno usufruire della detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute entro il limite di 96.000 € da suddividere in 10 quote annuali. Potrebbe esserci un’interessante novità o agevolazione per la ristrutturazione della propria casa. In visione la legge di Bilancio 2019 e le tabelle di sintesi sulle agevolazioni Il Bonus Ristrutturazione spetta anche a chi ha effettuato un preliminare di Vendita e registrato il Compromesso ed esegue i lavori di ristrutturazione a proprio carico. 

 

SOTTOFONDO WEBER.PLAN LIGHT

Fornitura e posa – Realizzazione di massetto per interni o esterni con prodotto cementizio alleggerito con argilla espansa, a ritiro ridotto, premiscelato pronto all’uso, ad indurimento ed essiccazione medio rapida weber.plan Light di Weber, da impastare con sola acqua. Può essere ricoperto dopo 7 giorni con ceramica e dopo 3 settimane con parquet. Densità in opera circa 1100 kg/m3 Isolamento termico; conducibilità termica 0,31 W/mK weber.plan Light è classificato CTC10-F2 secondo la normativa EN13813. Prezzo HOMEPIEMONTE SRL 26 €/mq (spessore 12 cm)

I prezzi dei lavori edili indicati, sono quelli applicati da HOMEPIEMONTE SRL indicati nei nostri Computi. Sono personalizzati con note professionali, schede e protocolli specifici. Il preventivo comprende: 1.Analisi fattibilità e controllo sul budget 2.Schema Impianto idraulic3.Schema Impianto elettrico 4.Schema Impianto riscaldamento tradizionale-pavimento. Preventivo personalizzato gratuito, attendibile al 90% (conferma in sopralluogo): RICHIEDI IL NOSTRO PREVENTIVO LAVORI EDILI

 

IL LISTONE ITALIANO UN PALCHETTO IN LEGNO MASSELLO NATURALE A KM 0 Il palchetto o parquet è un materiale sempre ‘vivo’, risente degli sbalzi di umidità estate/inverno tipici delle moderne abitazioni. In condizioni di scarsa umidità le tavolette si restringono leggermente portando a fessurazioni della pavimentazione, che poi lentamente si richiudono al ritorno in condizioni di umidità normale. 

Il sottofondo, spesso lo si confonde con il massetto. Nelle moderne ristrutturazioni la definizione è pertinente al tipo di pavimento che si andrà a posare. Se il pavimento è costituito da una piastrellatura di ceramica, monocottura o marmo, il sottofondo è un supporto unico utilizzato sia per il posizionamento delle “schemature“: idrauliche, elettriche, gas, che per la stesura della colla, la posa della piastrella e il relativo stucco finale. Nel caso di pavimento con pannelli radianti, il massetto è la parte terminale o copritubo a spessore limitato che farà da supporto al palchetto o alla piastrella    

Un tubo drenante ha la funzione importantissima di raccogliere l’acqua in eccesso e convogliarla in apposito pozzetto di smaltimento, utile e necessario per drenare muri di sostegno, o murature soggette a fenomeni di dilavamento. E’ un tubo in materiale plastico che ha la superficie incisa a solchi paralleli; in ogni solco (gola) sono posizionati in modo alternato dei fori o fessure che permettono l’ingresso dell’acqua in eccesso presente sulla superficie esterna del tubo. Per una corretta posa del tubo microforato è necessario: 

  1. stendere un foglio di tessuto non tessuto attorno alle pareti dello scavo; 
  2. realizzare un supporto con materiale selezionato (ghiaietto di granulometria 3-5 mm)  con uno spessore di 10 cm evitando così che la sommità della costola vada a poggiare sul terreno di scavo; 
  3. utilizzare come materiale di riempimento attorno al tubo materiale selezionato (spezzato o ghiaietto di granulometria 3-5 mm; 
  4. effettuare il riempimento con il medesimo fino a 40 cm sopra l’estradosso del tubo;
  5. coprire la sezione di ricoprimento con il tessuto non tessuto; 
  6. ultimare il riempimento con il terreno di riporto.

Se desideri acquistarlo puoi visionarlo al link: TUBO DRENANTE