16 - CASA PASSIVA

PREZZO CASA PASSIVA

Prezzo casa passiva

TIPOLOGIA CLASSE A – SISTEMA INTEGRATO COSTO DI MASSIMA
COSTO CASA PASSIVA  – HOMEPIEMONTE  – La tipologia costruttiva indicata nella pagina che stai visionando è quella di realizzare una casa passiva con sistema completamente autonomo senza consumo di gas. La fonte primaria di energia è quella di pannelli fotovoltaico e pompa di calore con impianto di ventilazione meccanica controllata (VMC). Il circuito del riscaldamento e raffrescamento ambienti è integrato.
CARATTERISTICHE PROGETTUALI IN OPERA :

  1. Soggiorno con ingresso di pertinenza
  2. Cucina con ampia parete attrezzata
  3. Camera letto 01
  4. Camera letto 02 con bagno annesso
  5. Bagno principale
  6. Disimpegno con ripostiglio
  7. Spogliatoio camera
  8. Area di pertinenza esterna
  9. Vano per accumulo energia
  10. Sedime costruttivo
CARATTERISTICA COSTRUTTIVA CASA PASSIVA
  • Casa passiva definita in classe A
  • Superficie abitabile di circa 95 mq
  • Volume costruito vivibile 350 mc
  • Numero di abitanti previsti 4
  • Tipologia isolata
  • Asse eliotermico ideale
  • Localizzazione in prossimità di centri urbani max 7 km
  • Destinazione urbanistica Residenziale
DETTAGLIO PREZZO COMPLESSIVO
La caratteristica della nostra offerta prevede l’intera fornitura e posa a carico di HOMEPIEMONTE SRL. La costruzione oggetto del presente Computo o preventivo di massima, comprende le categorie di lavori sotto descritte

  1. Struttura di fondazione (platea strutturale isolata comprensiva di vespaio aerato e area di refrigerazione impianto principale)
  2. Involucro edilizio (pareti perimetrali costituite in muratura autoportante di tipo sismico con intercapedine per posizionamento pannello isolante lato interno con tramezzo, a seguire,  di mattoni forati.
  3. Lato esterno con completamento di isolamento a cappotto (opzionabile) spessore minimo 8 cm completo di collanti idonei e decorazioni (tonachino). Trasmittanza della parete garantita minimo U=0,20 W/mqK
  4. Ponteggio esterno per la composizione volumetrica definita nella scheda muratura interna di tamponamento in laterizio forato, compreso rinzaffo e rasatura a gesso
  5. Impianto di riscaldamento a pavimento
  6. Vano tecnico esterno per l’accumulo di energia
  7. Solaio di copertura vano abitativo con struttura in latero cemento e massetto in isolato alleggerito
  8. Tetto a due falde in legno lamellare microventilato
DETTAGLIO PREZZO COMPLESSIVO
  1. TETTO A DUE FALDE – struttura principale in lamellare ventilato con tripla listellatura con trasmittanza di U=0,24 W/mqK  tegole a scelta: marsigliesi, portoghesi, canadesi, coppi
  2. FORNITURA E POSA DI FAUDALERIA GRONDE, PLUVIALI IN RAME 6/10
  3. FORNITURA E POSA DI NUMERO 4 POZZETTI DI RACCOLTA ACQUE METEORICHE SOTTOGRONDA
  4. FORNITURA E POSA DI POZZETTO DI ARRIVO PROSSIMITÀ MAX del perimetro abitativo (smaltimento acqua bianche)
  5. IMPIANTI 01: circuito principale solare autonomo posizionato su falda tetto o area limitrofa collegato a vano tecnico su serbatoio 800 litri
  6. SERRAMENTI ESTERNI TIPO PASSIVO in lamellare a 4 strati, con 4 guarnizioni termiche a doppia densità, ferramenta con apertura ad anta ribalta, vetrocamera a doppia intercapedine da mm 42 a mm 50. Trasmittanza termica U da 0,91 a 0,73 W/mq
  7. SERRAMENTI INTERNI DA CAPITOLATO: porte Tamburate tipo liscio scelta fino a 15 colorazioni differenti
  8. PORTONCINO BLINDATO a doppio controllo elettronico, primaria marca Italiana
  9. PREDISPOSIZIONE impianto anti intrusione
  10. TINTEGGIATURA INTERNA IDROPITTURA personalizzata su colori definiti in sede di contratto.
  11. FORNITURA E POSA di sanitari e rubinetterie primaria marca italiana personalizzati. Tipologia, colori, dettagli in fase di contratto
  12. FORNITURA E POSA di PIASTRELLE e RIVESTIMENTI primaria marca italiana, personalizzati. Tipologia, colori e dettagli in fase di contratto 
  13. IMPIANTO ELETTRICO COMPRENSIVO DI MESSA A TERRA fornitura e posa di materiale standard primaria marca italiana completo di apparecchiatura e placche personalizzate in fase di contratto
  14. PROGETTO MUNICIPALE comprensivo di opere strutturali e accatastamento
  15. PROGETTO PARTE IMPIANTISTICA (Impianto elettrico, Termico, Solare) con redazione finale di scheda energetica
  16. FORNITURA E POSA NELL’AREA DI CANTIERE (durata prevista 150 gg. lavorativi) di numero due moduli abitativi prefabbricati completi per operai e Tecnici HOMEPIEMONTE 

Tutte le categorie di lavoro indicate, saranno dettagliate nel Computo Metrico allegato al contratto di appalto con specifiche tecniche complete. Lo schema sotto indicato ha solo lo scopo di indicare per Capitoli tutte le categorie di lavori indicate nell’offerta HOMEPIEMONTE

SCARICA IL COMPUTO METRICO GLOBALE REALIZZAZIONE CASA PASSIVA
Puoi visionare il Completo Completo al link a lato:DOWNLOAD HP 
Totale offerta Homepiemonte srl come da indicazioni  235.000 € prezzo aggiornato 2018
400x354_cucina_modulo
400x354_casa_modulo

NOTA IMPORTANTE SUI PREZZI INDICATI
I prezzi indicati, che stai visionando, sono in fase di aggiornamento che si completerà entro il corrente anno 2021. La tua analisi dovrà tener conto della presente nota. Risulteranno aggiornati i prezzi di quelle categorie lavori sviluppati nei nostri Computi Metrici inviati e personalizzati da HOMEPIEMONTE SRL in risposta alla tua richiesta di preventivo. I prezzi e le valutazioni del Computo Metrico che ti invieremo terranno conto delle seguenti considerazioni: Quantità delle lavorazioni richieste e loro grado di difficoltà, Distanza dal cantiere e grado di difficoltà di movimentazione delle forniture. L’eventuale pratica di progetto terrà in considerazione dell’incarico ricevuto per la realizzazione delle opere contrattualizzate. Grazie per la tua attenzione!
CARATTERISTICHE DELLE COSTRUZIONI ANTISISMICHE 

Gli edifici di nuova costruzione, per essere antisismici, devono possedere i requisiti di sicurezza “nei confronti di stati limite ultimi”, ossia capacità di evitare crolli, perdite di equilibrio e dissesti gravi, totali o parziali. La struttura deve essere progettata in modo tale che il degrado nel corso della sua vita nominale (purché si adotti la normale manutenzione ordinaria) non pregiudichi le sue prestazioni in termini di resistenza, stabilità e funzionalità. La protezione contro il degrado si ottiene attraverso un’opportuna scelta dei dettagli, e delle dimensioni strutturali. Un edificio antisismico può essere realizzato in calcestruzzo armato normale o precompresso, ossia cemento con barre di acciaio (armatura) annegate al suo interno ed opportunamente sagomate ed interconnesse fra di loro. Le barre devono avere un diametro minimo di 5 mm. A seconda del rischio sismico della zona dove si costruirà l’edificio. La classe di resistenza del calcestruzzo potrà essere più o meno alta (il minimo è Classe 8/10, il massimo è 90/105). In fase di costruzione la messa in posa di pilastri e travi deve avvenire contemporaneamente, onde evitare la creazione del “giunto” che può pregiudicare la stabilità dell’edificio. L’altezza dell’edificio deve essere limitata in relazione alla classificazione sismica del territorio: le case che ricadono in zona 1, quella a massimo rischio sismico, non devono superare i due piani di altezza, se in muratura ordinaria, tre piani se in muratura armata (nel caso di progettazione semplificata). COLLAUDI: l‘edificio antisismico deve resistere a torsioni, flessioni, deformazioni, tagli, vibrazioni, fessurazioni, tensioni, corrosioni. Bisogna inoltre verificare l’aderenza delle barre d’acciaio con il calcestruzzo. Anche le costruzioni in legno sono sottoposte a prove di robustezza e staticità, in particolare per verificare la resistenza a trazioni, flessioni e compressioni sia parallele che perpendicolari alla fibratura del legno stesso. In fase di progettazione la resistenza per tutte le sollecitazioni previste si ricavano applicando le norme di calcolo illustrate nella legge. Il collaudo statico, invece, deve essere effettuato in corso d’opera.

CLASSIFICAZIONE ZONE SISMICHE IN ITALIA

A partire dal 2003 la classificazione sismica è stata completamente aggiornata (Ordinanza n. 3274 del 20 marzo 2003). La classificazione sismica in Italia distingue quattro zone sismicheZona 1 intensità sismica altaè la zona più pericolosa, dove possono verificarsi forti terremoti, le zone interessate sono: Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Umbria, Molise, Campania, Calabria, Sicilia. Zona 2 intensità sismica media: in questa zona possono verificarsi terremoti abbastanza forti, le zone sono: Emilia Romagna, Lazio, Marche, Puglia, Basilicata. Zona 3 intensità sismica bassa: in questa zona si possono verificare scuotimenti modesti, sono:: Lombardia, Toscana, Piemonte, Liguria. Zona 4 intensità sismica molto bassaè la meno pericolosa, in questa zona le possibilità di danni sismici sono basse; le zone sono Valle D’Aosta, Trentino Alto Adige e Sardegna.

IVA AL 10 % PER SCHERMATURE SOLARI – Con la categoria delle schermature solari si può accedere alla detrazione del 50% per interventi di risparmio energetico. Le categorie dei materiali che rientrano nella detrazione, come precisato dall’ENEA sul sito dedicato sono: scuri; tende alla veneziana; tapparelle; persiane a battente, alla veneziana o a soffietto; tende esterne a bracci pieghevoli o rotanti, a rullo, verticali; tende per lucernari e finestre su tetto In riferimento a queste tipologie di beni l’Agenzia delle entrate con la circolare 15/2018 ha chiarito che l’acquisto con posa in opera di questi prodotti rientra nell’ambito di applicazione dell’IVA al 10% e non in quella del 22% come previsto nel caso di tende e tendaggi di arredamento.

110%SUPERBONUS RISTRUTTURAZIONE E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI CASA TUA

Il video anche se datato Maggio 2020 è attualissimo anche alla luce della proroga nell’ultimo consiglio dei ministri con Presidente Draghi. Nel video sono illustrati i documenti da produrre, chi ha diritto e le modalità operative per accedere alla detrazione fiscale del 110%. In sintesi: Procedura di Fattibilità con asseverazione di un tecnico abilitato, attestato di prestazione energetica (APE). Oltre al sismabonus rientrano anche gli Impianti di climatizzazione, schermature solari, pompe di calore.Visualizza la ns offerta 110%SUPERBONUS

CARATTERISTICHE MATERIALI ISOLANTI – Il materiale isolante che adoperiamo per proteggerci dal freddo invernale o dal caldo estivo ha caratteristiche particolari; per capire la sua funzione bisogna considerare alcuni principi di Fisica Tecnica. I parametri stabiliti e considerati per valutare l’efficacia di un materiale isolante con specificità termica, da utilizzare per isolare la nostra casa, sono i seguenti: 

  1. Conducibilità termica λ, espressa in W/mK, che rappresenta l’attitudine o la capacità di un materiale a trasmettere calore. Maggiore sarà questo parametro λ e minore sarà la sua capacità isolante. Al contrario, con un valore minore o basso del parametro λ , sarà migliore la capacità isolante (trattenere calore) del materiale. La conducibilità termica dipende dalla composizione chimica del materiale utilizzato.
  2. Resistenza termica Rt, espressa in mqK/W E’ la capacità di un elemento, o materiale o sistema di più materiali, di opporsi al passaggio del calore (da un ambiente riscaldato a quello esterno o un’altro ambiente interno della casa). Il valore della Resistenza termica è il rapporto tra lo spessore del materiale adoperato (espresso in m) e la sua conducibilità termica λ. Maggiore sarà il valore di resistenza termica, e migliori saranno le caratteristiche isolanti del materiale considerato o del sistema utilizzato per isolare la parete della nostra casa o il sottotetto. Se desideri una verifica termica e un preventivo lavori per isolare in modo adeguato la tua casa Compila il modulo, ti contatteremo per un sopralluogo gratuito. MODULO
ANCORANTE POLIESTERE – PER TASSELLO CHIMICO IN EDILIZIA

Ancorante chimico ad iniezione a base vinilestere senza stirene ad alto valore di aderenza ed elevate prestazioni per fissaggi pesanti, omologata Eta in opzione 7 su zone compresse per calcestruzzo non fessurato. Principali applicazioni carpenteria pesante e leggera, ripristino di solai, linee vita, pannelli fotovoltaici, strutture provvisionali, scaffalature metalliche, tende da sole, ancoraggi di impianti di condizionamento, idraulici ed elettrici, mensole, strutture porta-cavi, scale, macchinari, serramenti, ecc…Utilizzabile anche all’esterno delle strutture, in presenza di foro allargato, in zone a forte escursione termica, zone marine e soggette ad aggressivi agenti chimici. Ideale per laterizio forato, laterizio pieno, con verifica dello stato del supporto per pietra naturale e calcestruzzo (non fessurato). Il poliestere con ancorante chimico stirene è il materiale classico e più popolare per scopi generali, utilizzato per riparazione di carichi medi.METODO APPLICATIVO: 1. Praticare la dimensione e la profondità del foro. 2. Pulire la polvere con la spazzola e la pompa di soffiaggio. 3. Premere la resina non miscelata che non può essere utilizzata. 4. Iniettare la resina miscelata nel foro praticato e riempire dal fondo. 5. Inserire l’armatura / barra filettata / nastro d’acciaio. Il tempo di indurimento si riferisce a TDS. Non toccare fino a completo indurimento. Il processo di installazione influirà sulle prestazioni di legame degli ancoranti chimici.