08 - TETTO E SOLAIO IN LEGNO

PREZZO RESTAURO SOLAIO IN LEGNO

FORNITURA E POSA DI SOLAIO IN LEGNO E RINFORZO DI SOLAIO IN LEGNO ESISTENTE

Il solaio in legno è una struttura lignea composta prevalentemente da travi principali e travi secondarie che ne definiscono la cosiddetta “orditura” La medesima può essere di tipo semplice o composta. L’orditura semplice è costituita da travi principali posizionate nella muratura con interasse di circa 60 cm. Tra una trave e la successiva sono posizionate le tavole di completamento dell’orditura, hanno spessore medio di circa 5/6 cm. Sono inchiodate sulle travi principali. In questo articolo ci occuperemo di definire il prezzo per ripristinare o migliorare staticamente l’orditura del vecchio solaio. La moderna tecnica ci permette di operare con estrema sicurezza e migliorare sensibilmente le caratteristiche strutturali del vecchio solaio in legno.

DOCUMENTAZIONE E PREZZI DERIVATI DA NOSTRO INTERVENTO RECENTE

Definizione dell’intervento: Foto (01) indagine preliminare e analisi penetrometrica per la verifica dello stato di salute interno del legno. Foto (02) Orditura semplice del solaio con evidente cerchiatura sulla trave principale effettuata in epoca precedente (anni 50/60). Foto (3) orditura del solaio all’intradosso del piano abitativo con in evidenza l’orditura per sostenere il vecchio cannicciato. Foto (4) Intervento definitivo prima dell’imprimitura impregnante e fondo colorato neutro

indagine (01) struttura (02) orditura (03) definitivo (04)
REALIZZAZIONE DI SOLAIO IN LEGNO LAMELLARE CON SOLETTA ALLEGGERITA
Fornitura e posa in opera di travi, travetti e simili, in legno lamellare o massiccio, compreso le lavorazioni di carpenteria e ferramenta occorrenti. E’ escluso  l’eventuale nolo di gru o altro mezzo di sollevamento in quota da valutare sulla base della quota di lavoro dinale del solaio. Il materiale considerato nella fornitura è il seguente: abete massiccio (Picea abies, Abies alba) o legno lamellare, con certificazione di gestione forestale sostenibile per edifici di civile abitazione. La categoria di lavoro comprende inoltre la formazione delle sedi per l’appoggio e/o incastro delle travi; la valutazione è al mc complessivo di legname utilizzato e valutato prima dell’intervento. La struttura cosi definita comprende l’orditura principale di tipo semplice o composta. La fase successiva della lavorazione comprende i capitoli sotto indicati 850 €/mc
COMPLETAMENTO SOLAIO CON STRUTTURA IN BETONCINO LECA 1600
Fornitura e posa di connettori in acciaio zincato aventi diametro 12 mm e H=60 mm. 7,50 €/cd
fornitura e posa di ferri di tenuta ancorati nella muratura perimetrale. Acciaio FEB44K avente diametro di 14 mm lunghezza totale 80 cm. Tipologia appoggio a incastro nella muratura con componente chimico ad alta resistenza. il prezzo a lato è riferito ad ogni singola barra 13 €/cd
Fornitura e posa di telo traspirante di separazione 4 €/mq
Fornitura e posa di rete elettrosaldata diam. 8 mm 10 €/mq
Fornitura e posa di calcestruzzo strutturale preconfezionato, conforme alla UNI EN 206-1, alleggerito con argilla espansa, in classe di consistenza S4. Classe di resistenza caratteristica a compressione Rck 30 N/mm², massa volumica 1800 kg/m³ (spessore massetto strutturale minimo 7 cm) 395 €/mc
La fase del completamento descritta è il metodo o sistema da noi utilizzato per recuperare vecchi solai in legno. Per la realizzazione di nuovi nuovi solai si fa riferimento alla voce iniziale. Le caratteristiche descritte sono utili per aumentare la verifica alle stato di sollecitazioni flessionale, allo scorrimento e alla concentrazione dei carichi verticali.  IMPORTANTE la modalità e prezzo indicato sono riferiti ad un solaio avente orditura semplice o composta con travi in abete e tavolato di medio spessore con incastri esistenti in buone condizioni (incastro trave muratura). NOTA: L’intervento necessita di assistenza Tecnica progettuale e collaudo  delle opere realizzate.

 Le caratteristiche della lavorazione devono essere integrate con le seguenti categorie di lavori

  • Formazione di ancoraggio chimico sulla muratura perimetrale di mattoni. Caratteristiche di posa da valutare con sopralluogo di verifica
  • Fornitura e posa di rete elettrosaldata
connettore 01 connettore 02 connettore 03
rinforzo_solaio_legno_02 rinforzo_solaio_legno_03 229x200_rinforzo_solaio_legno_04
connettore 04 connettore binario getto leca
229x200_images 229x200_10_images 229x200_1010_images

BONUS RISTRUTTURAZIONI 2019  La legge di Bilancio 2019 conferma le agevolazioni in merito al bonus ristrutturazioni. Le detrazioni fiscali saranno prorogate fino al 31 dicembre 2019. Tutti coloro che inizieranno i lavori di ristrutturazione della propria casa dal 1 gennaio 2019, potranno usufruire della detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute entro il limite di 96.000 € da suddividere in 10 quote annuali. Potrebbe esserci un’interessante novità o agevolazione per la ristrutturazione della propria casa. Si tratta dell’Ecoprestito, un prestito a tasso agevolato, per i cittadini che vogliono realizzare una ristrutturazione o migliorare l’efficienza energetica della propria casa. In visione la legge di Bilancio 2019 e le tabelle di sintesi sulle agevolazioni Il Bonus Ristrutturazione spetta anche a chi ha effettuato un preliminare di Vendita e registrato il Compromesso ed esegue i lavori di ristrutturazione a proprio carico. 

I prezzi dei lavori edili indicati, per ristrutturazioni o nuove costruzioni, sono quelli dei nostri Computi Metrici, personalizzati con note professionali, schede tecniche e protocolli di riferimento. Il nostro preventivo comprende: 1.Analisi fattibilità e controllo su budget  2. Schema Impianto idraulic3. Schema Impianto elettrico 4.Schema Impianto riscaldamento tradizionale-pavimento 5.Sondaggi preliminari con prove invasive e non. Il preventivo personalizzato gratuito è attendibile al 90% (da confermare con sopralluogo): RICHIEDI IL NOSTRO PREVENTIVO PER LAVORI EDILI

INTONACO IN BIOCALCE per eliminare l’UMIDITÀ di RISALITA (presenza di forte umidità) nelle vecchie murature. Un protocollo che dà ottimi risultati. Come prima fase è importante l’applicazione di barriera chimica nel muro come descritto nelle nostre pagine. La fase applicativa è costituita dall’applicare uno strato (intonaco) di biocalce. Un prodotto efficace è la Biocalce Tasciugo di Kerakoll; crea uno strato altamente traspirante e, nello stesso tempo inassorbente e igroprotetta, proteggendo lo strato da eventuali sali distruttivi latenti. Il ciclo elimina dalle murature l’umidità di risalita residua (dopo l’applicazione della barriera chimica). La biocalce estrae in modo rapido tutta l’umidità residua presente nel muro, trasformandola in vapore, che si propaga nell’ambiente (esterno o interno), asciugando rapidamente il vano migliorando il benessere abitativo. E’ importante comunque garantire nel vano un leggero flusso d’aria continuo (famoso antico e salutare “spiffero”). Prima dell’applicazione occorre valutare il problema, procedere con test con termoigrometro a contatto.e valutare il metodo da applicare.
IL RUOLO DEL PROFESSIONISTA INCARICATO NELLA GESTIONE DI UN CANTIERE L’utente interessato a una ristrutturazione o nuova costruzione edile deve conoscere i doveri e i ruoli del suo professionista incaricato. Suggeriamo agli utenti interessati di visionare questo video con grande attenzione e farlo visionare anche al professionista incaricato. Spesso, il committente ritiene di bypassare i doveri e i compiti specifici del professionista incaricato con la figura dell’impresa appaltatrice, confondendo il ruolo dell’esecutore dei lavori (impresa) e del progettista incaricato. Lo scopo del video è quello di chiarire e illustrare quello che la normativa prescrive; precisando ruoli del Direttore dei Lavori, del Progettista, ed esecutore lavori (Impresa). Video Arch. Balestrini Federico via Pascoli 18, 20082 Noviglio (MI)  
 

IVA AL 10 % PER SCHERMATURE SOLARI – Con la categoria delle schermature solari si può accedere alla detrazione del 50% per interventi di risparmio energetico. Le categorie dei materiali che rientrano nella detrazione, come precisato dall’ENEA sul sito dedicato sono: scuri; tende alla veneziana; tapparelle; persiane a battente, alla veneziana o a soffietto; tende esterne a bracci pieghevoli o rotanti, a rullo, verticali; tende per lucernari e finestre su tetto In riferimento a queste tipologie di beni l’Agenzia delle entrate con la circolare 15/2018 ha chiarito che l’acquisto con posa in opera di questi prodotti rientra nell’ambito di applicazione dell’IVA al 10% e non in quella del 22% come previsto nel caso di tende e tendaggi di arredamento.