01 - MURATURA

PREZZO INTONACO INTERNO

  parametri NEW OR UPDATED CONTENT-META SEO aggiornati in data 30 Aprile 2020 (Arcangelo) 
IMPORTANTE: i prezzi indicati nel nostro prezziario possono subire variazioni secondo la località del cantiere, la quantità delle categorie dei lavori richiesti, il periodo in cui si realizzano le opere e la tempistica programmata. Se il prezzo quantificato nella nostra offerta è quello previsto nel nostro modulo di richiesta, è anche compresa la pratica progettuale e catastale; vedi il modulo di richiesta. I prezzi sono IVA di legge esclusa. Tutte le opere computate e contrattualizzate sono realizzate da HOMEPIEMONTE 

Prezzo Intonaco Interno

L’intonaco è uno strato protettivo che completa la lavorazione delle opere murarie. Ha l’importante funzione di consentire traspirabilità e compattezza alle murature in laterizio. L’intonaco tradizionale è la forma compatta finale del rivestimento della muratura in laterizio o dei tramezzi interni o muratura di tamponamento. E’ composto da tre strati  distinti che hanno caratteristiche e funzioni differenti. Lo spessore complessivo di un buon intonaco non deve superare i 2 cm (l’ideale è  1,5 cm). Uno spessore maggiore di intonaco è indice di una cattiva esecuzione della planarità della muratura e quindi non a regola d’arte. Gli strati principali che definiscono l’intonaco tradizionale sono: RINZAFFO è lo strato a contatto con la muratura, è definito normalmente anche “fondo”, rappresenta  il corpo compatto a contatto con la muratura; è realizzato con una granulometria grossolana che ha lo scopo di aggregare in modo compatto gli strati successivi. Questo strato è quello che presenta elevata resistenza alle sollecitazioni fisiche. ARRICCIO  (o anche arricciato, intonaco rustico, seconda mano, intonaco di finitura), ha granulometria media (circa 1,5 millimetri di diametro massimo) e viene applicato in spessori che variano da 1,5 a 2 centimetri, Il suo principale compito è di uniformare la superficie delle murature, andando ad eliminare tutti gli eventuali difetti di planarità e verticalità ne definisce inoltre la struttura protettiva e struttura portante per gli strati successivi (RASATURA di finitura o sistema collante-piastrella). RASATURA  ha generalmente due funzioni: proteggere l’intonaco e renderlo esteticamente gradevole. Ha una granulometria fine, di diametro massimo inferiore agli 800 micron, ed il suo spessore di applicazione è inferiore ai 2 millimetri.

IMPORTANTE: le valutazioni e i prezzi indicati sono validi per superfici “sostanziali” di almeno 150 mq. Per superfici inferiori i prezzi evidenziati dovranno essere personalizzati 
1 – Prezzo di RINZAFFO+ARRICCIO eseguito con malta di cemento e calce idraulica macinata spenta, in piano od in curva,  compresa l’esecuzione dei raccordi, delle zanche e la profilatura degli spigoli in cemento con esclusione del gesso. Fino ad un’altezza di metri 3. Nella categoria di lavoro indicata è compresa la realizzazione delle fasce verticali o “guide” per il posizionamento del rinzaffo. IMPORTANTE: Il rinzaffo+arriccio  sono i supporti principali per realizzare l’intonaco definitivo.  Tale categoria di lavoro è fondamentale per ricoprire  il laterizio e/o la  muratura. Lo spessore ottimale dovrà essere all’incirca di 1,5 cm è consigliata la lavorazione tradizionale specialmente per il materiale: sabbia e cemento. La tecnica per realizzare un buon rinzaffo è quella definita a “getto” utilizzando la cazzuola e la “taloccia” di legno o plastica. NOTA il prezzo definito a lato fa riferimento a una categoria di lavoro tradizionale e per quantitativi “medi” (circa 150 mq complessivi). Utilizzando il materiale premiscelato e per quantitativi “sostanziali” (almeno 500 mq) il prezzo si riduce sensibilmente. Prezzi derivati da lavori HOMEPIEMONTE Impresa edile.  18 € mq
NOTA: la metodologia che seguiamo in cantiere per questa categoria di lavoro è quella di realizzare un primo supporto “rinzaffo” e “arriccio” ossia il riempimento con malta della muratura (sabbia fine+calce aerea+quantità minima di cemento), successivamente (ad asciugatura avvenuta dopo circa 10 giorni) applichiamo un primo passaggio di rasatura (gesso o cemento secondo i casi) completiamo con un secondo passaggio di rasatura finale. La parete cosi trattata risulterà pronta per la tinteggiatura finale. 
2 – Prezzo di fornitura e posa di paraspigoli in metallo per intonaco interno. Il paraspigolo zincato è importante per rinforzare gli spigoli vivi interni dell’abitazione. Il paraspigolo è “annegato” nella rasatura risultando parte integrante dell’intonaco stesso. 1,50 €/m
DIFFERENZA TRA INTONACO TRADIZIONALE E PREMISCELATO
INTONACO TRADIZIONALE L’intonaco tradizionale è un impasto di sabbia, cemento, calce idrata e acqua. Sono quindi composti naturali e noti fin dall’antichità, è garanzia di alta traspirabilità della parete in laterizio. Presenta caratteristiche ideali sia per la rasatura finale che la durata nel tempo delle opere murarie. Risulta più laborioso nella sua realizzazione
INTONACO PREMISCELATO; la materia prima è realizzata in stabilimento mediante impianti meccanici programmati. Alcuni componenti sono analoghi al tradizionale  (Inerti, cemento e calce idrata.). La differenza sostanziale è nella presenza degli additivi che ne caratterizzano il prodotto. Normalmente sono composti da cellulosa, amido e una sostanza aerante, che rendono il premiscelato plastico e conferiscono i principi fondamentali per la maturazione e/o indurimento finale. La cellulosa ha la funzione di rendere compatto, omogeneo e plastico il prodotto. L’amido funge da addensante della miscela allo stato umido. L’aerante è utile per alleggerire il composto e ne stabilizza e/o elimina il ritiro
PREZZO INTONACO completo premiscelato TIPO NORMALE  (completo di rasatura) prezzo per superficie minima da realizzare 150 mq 10 €/mq
PREZZO INTONACO completo premiscelato TIPO FONOASSORBENTE (completo di rasatura) prezzo per superficie minima da realizzare 150 mq Prezzi derivati da lavori HOMEPIEMONTE Impresa edile.  23 €/mq
PREZZO INTONACO completo premiscelato TIPO TERMOISOLANTE (completo di rasatura) prezzo per superficie minima da realizzare 150 mq 26 €/mq
PREZZO INTONACO premiscelato TIPO DEUMIDIFICANTE (completo di rasatura) prezzo per superficie minima da realizzare 150 mq 28 €/mq
PREZZO INTONACO ESTERNO voce 01 indicata 17 €/mq
PREZZO INTONACO ESTERNO voce 02 indicata prezzo per superficie minima da realizzare 150 mq 1,5 €/m
PREZZO INTONACO ESTERNO voce 03 indicata prezzo per superficie minima da realizzare 150 mq. Prezzi derivati da lavori HOMEPIEMONTE Impresa edile.  12 €/mq

PREZZO INTONACO FIBRORINFORZATO DA INTERNO O DA ESTERNO idrofugato nella massa, pronto all’uso, per l’applicazione interna ed esterna su murature tradizionali in laterizio, blocchi, o calcestruzzo, sia nuove che esistenti. La sua applicazione permette di proteggere e livellare i supporti con forti irregolarità mantenendo una buona traspirabilità delle murature. dosaggio 13g/mq per cm di spessore

22 €/mq

Arriccio,
 Intonaco Fibrato,
Intonaco Biocalce
Intonaco idrorepellente Rasatura Gesso, premiscelato isolante

INTONACO FIBRORINFORZATO – COME E QUANDO VA ADOPERATO

L’intonaco fibrorinforzato è un prodotto premiscelato composto generalmente da cemento, calce aerea, inerti calcarei selezionati e dosati opportunamente, fibre di vetro, fibre sintetiche ed additivi specifici che migliorano la qualità rispetto al tradizionale sia per lavorabilità che per resistenza. La composizione del prodotto varia secondo la formula del produttore; la presenza delle fibre conferisce alla malta una maggiore resistenza a trazione in fase plastica, riducendo così notevolmente le possibilità di microfessurazioni durante la prima fase di indurimento. Il prodotto può essere applicato a proiezione meccanica mediante macchine intonacatrici per prodotti premiscelati o manualmente. I supporti da intonacare devono essere omogenei, stabili, privi di parti deboli, polvere, proliferazioni batteriche, efflorescenze saline, oli, grassi, cere, residui di precedenti lavorazioni, ecc. Se necessario, eseguire una pulizia preventiva del supporto mediante idrolavaggio a pressione o sabbiatura. Le superfici in calcestruzzo liscio o compatte ed inassorbenti devono essere preventivamente trattate mediante applicazione di un primo strato per migliorare l’adesione dell’intonaco al supporto di fondo. Le applicazione successiva devono avvenire tra le 12 e le 24 ore dal termine della posa del primo strato di intonaco. Se l’intonaco fibrorinforzato deve essere effettuato su supporti disomogenei o cambi costruttivi, è consigliato posizionare all’interno dello strato di intonaco la rete di armatura in fibra di vetro resistente agli alcali. La rete deve essere estesa per 30 cm circa oltre la linea di discontinuità dei materiali ed essere applicata nello spessore dell’intonaco e non in completa aderenza alla muratura. La predisposizione di paraspigoli, listelli di frazionamento, guide di livello, ecc. deve essere effettuata prima dell’applicazione dello strato di intonaco su tutta la parete. Il prodotto non va applicato con temperature inferiori a + 5°C, in presenza di forte vento, pioggia e sotto l’azione diretta del sole o superiori a + 35°C. Con elevate temperature si consiglia di bagnare uniformemente con acqua il supporto prima dell’applicazione dell’intonaco. Evitare l’applicazione su supporti gelati, polverosi, instabili ed inconsistenti. Eseguire spessori di intonaco compresi da 10 a 20 mm per strato. Evitare l’applicazione su supporti a base gesso o pannelli espansi di natura minerale ed organica. Proteggere il prodotto applicato dal gelo, dalla pioggia e dalla rapida essiccazione per le prime 24 ore dalla messa in opera. Il prodotto in genere presenta le seguenti caratteristiche: Resistenza a compressione ≥ 2,0 N/mm2 CS II, Resistenza a flessione ≥ 0,5 N/mm2, Assorbimento di acqua per capillarità ≤ 0,20 kg/m2 x min0,5 W2, Coefficiente di permeabilità al vapore acqueo ≤ µ 15, Conducibilità termica 0,45 W/mK (valore medio). Visualizza il prezzo al mq: Prezzo fornitura e posa intonaco fibrorinforzato

TRATTAMENTO IDROREPELLENTE PER MATTONI E INTONACI

In cantiere, il trattamento idrorepellente di una parete è un trattamento superficiale che rende il supporto (mattone, intonaco, pietra) impermeabile all’acqua. Esistono diversi prodotti di note marche utilizzati per questo scopo. La soluzione utile ha caratteristiche particolari, normalmente è una soluzioni a base di silani SiH4 e silossani in emulsione acquosa; la soluzione ha notevole capacità di impregnare tutti i materiali minerali assorbenti impiegati in edilizia rendendoli idrorepellenti. Applicato su supporto poroso, penetra in profondità e reagisce con l’umidità presente all’interno di esso formando uno strato idrofobo all’interno dei pori e dei capillari del materiale. Per questa sua proprietà è un efficace protettivo contro gli agenti aggressivi presenti nell’atmosfera, portati e depositati all’interno dei manufatti dall’acqua piovana. Il trattamento idrorepellente migliora l’effetto autopulente del materiale o l’intero prospetto dell’edificio; riduce o elimina totalmente la formazione di muschio e alghe. La caratteristica principale di  un buon idrorepellente è che non deve formare una pellicola sulla superficie del supporto e quindi non deve modificare la permeabilità al vapore del materiale di supporto, inoltre non deve altrettanto modificare l’aspetto estetico del manufatto. Deve possedere ottima resistenza all’alcalinità (sostanze con pH alto), alle radiazioni ultraviolette e deve mantenere inoltre tutte le sue caratteristiche di idrorepellenza inalterate nel tempo. Il prodotto normalmente non è applicato o non adatto per superfici orizzontali (terrazze); scantinati; bacini d’acqua; muri soggetti ad umidità di risalita con trasporto di sali; fosse di ascensori o comunque manufatti soggetti ad acqua in pressione; superfici in gesso; intonaci sintetici o decorati con pitture sintetiche. Effettuare una prova preliminare per verificare che non si evidenzino variazioni di colore nel supporto quando si utilizza su pietre naturali, intonaci colorati o su altre superfici con assorbimento non uniforme.

INTONACO IN BIOCALCE PER ELIMINARE L’UMIDITÀ DALLE MURATURE 
Le murature se non adeguatamente protette, tendono ad assorbire l’umidità degli strati sottostanti, in modo particolare generalmente patiscono la presenza di acqua. L’aspetto del degrado si identifica all’interno del vano, con la presenza di macchie, aloni, e poi la formazione di muffa con le pitture e gli  intonaci scrostati con la formazioni d’incrostazioni saline, oltre ai danni economici per riscaldare un ambiente umido. L’umidità più critica e pericolosa è l’umidità proveniente dal terreno (risalita), è un’umidità carica di sali (carbonati, solfati, nitrati ecc..) che danneggiano spesso in modo irreparabile l’opera muraria, dando origine alla risalita capillare della stessa acqua fino agli strati superiori della muratura. Un protocollo che dà ottimi risultati è l’applicazione della biocalce, uno strato di intonaco compreso di rasatura finale (stesso materiale) Un prodotto molto efficace, esso crea uno strato altamente traspirante e, nello stesso tempo inassorbente e igroprotetto proteggendo la muratura dai sali distruttivi latenti. Per risolvere il problema in modo definitivo specialmente se il muro è “datato” nel tempo, occorre ostruire i capillari mediante applicazione di barriera chimica. La biocalce estrae in modo rapido tutta l’umidità residua presente nel muro, trasformandola in vapore, che si propaga nell’ambiente (esterno o interno), migliorando il benessere abitativo. E’ importante comunque garantire nel vano un leggero flusso d’aria continuo (famoso antico e salutare “spiffero”). Prima dell’applicazione occorre valutare il problema, procedere con test con termoigrometro a contatto.e valutare il metodo da applicare. Come risolviamo il problema: Prezzo risanamento umidità di risalita 

Protected by Copyscape