06 - IMPIANTO IDRAULICO

PREZZO IMPIANTO IDRAULICO

IMPORTANTE: i prezzi indicati nel nostro prezziario possono subire variazioni secondo la località del cantiere, la quantità delle categorie dei lavori richiesti, il periodo in cui si realizzano le opere e la tempistica programmata. Se il prezzo quantificato nella nostra offerta è quello previsto nel nostro modulo di richiesta, è anche compresa la pratica progettuale e catastale; vedi il modulo di richiesta. I prezzi sono IVA di legge esclusa. Tutte le opere computate e contrattualizzate sono realizzate da HOMEPIEMONTE 

Prezzo Impianto Idraulico

IMPIANTO IDRAULICO – FORNITURA SISTEMAZIONE E POSA PREZZO HOMEPIEMONTE COSTRUZIONI 

   Impianto di allacciamento idrico comprendente: 

  1. Realizzazione delle tracce nella muratura per il posizionamento delle tubazioni (le tracce sono i percorsi delle tubazioni nelle murature; si realizzano mediante apposita macchina e presentano dimensione di circa 10 cm di larghezza e 6 cm di profondità).
  2. Fornitura e posa di tubazione acqua fredda completa di valvola e derivazioni. Il materiale utilizzato per le tubazioni è il multistrato.
  3. Fornitura e posa di tubazione acqua calda completa di valvole e derivazioni. Il materiale utilizzato per le tubazioni è il multistrato ricoperto con guaina specifica per evitare dispersioni caloriche.
  4. Fornitura e posa di tubazione di scarico per i singoli apparecchi igienico sanitari (bagno, docce, wc, cucine, etc.). Il materiale utilizzato è il PVC gheberit silent
  5. Fornitura sistemazione e posa delle colonne montanti, queste comprese. Le colonne montanti rappresentano il percorso verticale delle tubazioni (acqua calda e/o fredda) che alimentano le tubazioni nei singoli piani. Per valutazioni di nuove costruzioni o ristrutturazioni “importanti” tale voce dovrà essere computata sulla base dei disegni in progetto
  6. Dalle categorie di lavoro indicate (1-2-3-4-5) è esclusa l’assistenza muraria (chiusura tracce, sgombero macerie, intonaco e rasatura tracce). Queste categorie di lavoro saranno valutate in percentuale, ossia il 20% del prezzo opere idrauliche. NON è da valutare quindi nel prezzo del singolo punto idraulico 

Il prezzo è da intendersi per ogni singolo punto idraulico comprensivo di quanto indicato sopra (voce 1-2-3-4-5). Punto idraulico intendiamo quanto di seguito definito (totale punti indicati 8)

  • lavandino-bagno completo di tubo adduzione acqua fredda, tubo adduzione acqua calda, tubazione di scarico.
  • Vaso bagno+cassetta. Lavoro completo di tubazione di adduzione acqua (alla cassetta di scarico); realizzazione della tubazione di scarico del vaso, la cassetta di scarico è considerata in unica voce completa di fornitura e posa (computata in apposita voce)
  • Bidet, realizzazione di tubazione di adduzione acqua fredda, realizzazione di tubazione di adduzione acqua calda, realizzazione di tubazione di scarico
  • Vasca, realizzazione di tubazione di adduzione acqua fredda, realizzazione di tubazione di adduzione acqua calda, realizzazione di tubazione di scarico
  • Doccia, realizzazione di tubazione di adduzione acqua fredda, realizzazione di tubazione di adduzione acqua calda, realizzazione di tubazione di scarico
  • Lavatrice, realizzazione di tubazione di adduzione acqua fredda, realizzazione di tubazione di scarico
  • Lavastoviglie, realizzazione di tubazione di adduzione acqua fredda, realizzazione di tubazione di scarico
  • Lavello-cucina,  realizzazione di tubazione di adduzione acqua fredda, realizzazione di tubazione di adduzione acqua calda, realizzazione di tubazione di scarico.
prezzo per ogni singolo punto come indicatoPrezzi di HOMEPIEMONTE Impresa edile. 180 €
Fornitura e posa di cassetta di risciacquo da incasso Geberit. completa di ogni accessorio. Prezzi di HOMEPIEMONTE Impresa edile. 195 €
Fornitura e posa di collettore idraulico di piano per il collegamento di tutte le utenze di piano completa di: cassetta, tubazione, rubinetti di intercettazione alle varie utenze (fino a 8  punti come sopra descritto). Prezzi di HOMEPIEMONTE Impresa edile. 250 € cd
Fornitura e posa di piatto doccia in gres ceramico smaltato (cm 75x75x8, installazione a filo pavimento) 85 € cd
Fornitura e posa di piatto doccia in gres ceramico smaltato (cm 70x70x15, installazione sopra pavimento) 110 € cd
Fornitura e posa di piatto doccia in gres ceramico smaltato (cm 88x88x11, installazione sopra pavimento) 160 € cd
Fornitura e posa di piatto doccia in gres ceramico smaltato (cm 120x80x11 installazione sopra pavimento)
258 € cd
il collettore cosi definito ha lo scopo di intercettare tutte le utenze di piano con il grande vantaggio che tutte le  tubazioni in multistrato non hanno giunti e/o innesti in tutto il loro percorso, definendo in questo modo un impianto completo e sicuro da perdite
schema e posizionamento dei materiali per impianti idraulici personalizzati, materiale di primarie marche italiane. Novità interessante il miscelatore termostatico di nuova generazione
IL CUORE DELL’IMPIANTO IDRAULICO 

Il sistema idraulico a collettore, offre il grande vantaggio di chiudere ogni singola utenza per manutenzione o sostituzione di rubinetterie e sanitari. Il tubo multistrato è privo di giunti quindi efficienza di posa. Ha un costo di realizzazione leggermente più elevato, ma grande vantaggio di “utilizzo“. 

GLOSSARIO DELLA PAGINA E NOSTRE LAVORAZIONI SPECIFICHE
collettore idraulico combifix scarichi silent
Aquaclean Rubinetteria GROHE Cassetta scarico a incasso
Soffione doccia tubazione multistrato miscelatore termostatico
INTONACO FIBRORINFORZATO – COME E QUANDO VA ADOPERATO

L’intonaco fibrorinforzato è un prodotto premiscelato composto generalmente da cemento, calce aerea, inerti calcarei selezionati e dosati opportunamente, fibre di vetro, fibre sintetiche ed additivi specifici che migliorano la qualità rispetto al tradizionale sia per lavorabilità che per resistenza. La composizione del prodotto varia secondo la formula del produttore; la presenza delle fibre conferisce alla malta una maggiore resistenza a trazione in fase plastica, riducendo così notevolmente le possibilità di microfessurazioni durante la prima fase di indurimento. Il prodotto può essere applicato a proiezione meccanica mediante macchine intonacatrici per prodotti premiscelati o manualmente. I supporti da intonacare devono essere omogenei, stabili, privi di parti deboli, polvere, proliferazioni batteriche, efflorescenze saline, oli, grassi, cere, residui di precedenti lavorazioni, ecc. Se necessario, eseguire una pulizia preventiva del supporto mediante idrolavaggio a pressione o sabbiatura. Le superfici in calcestruzzo liscio o compatte ed inassorbenti devono essere preventivamente trattate mediante applicazione di un primo strato per migliorare l’adesione dell’intonaco al supporto di fondo. Le applicazione successiva devono avvenire tra le 12 e le 24 ore dal termine della posa del primo strato di intonaco. Se l’intonaco fibrorinforzato deve essere effettuato su supporti disomogenei o cambi costruttivi, è consigliato posizionare all’interno dello strato di intonaco la rete di armatura in fibra di vetro resistente agli alcali. La rete deve essere estesa per 30 cm circa oltre la linea di discontinuità dei materiali ed essere applicata nello spessore dell’intonaco e non in completa aderenza alla muratura. La predisposizione di paraspigoli, listelli di frazionamento, guide di livello, ecc. deve essere effettuata prima dell’applicazione dello strato di intonaco su tutta la parete. Il prodotto non va applicato con temperature inferiori a + 5°C, in presenza di forte vento, pioggia e sotto l’azione diretta del sole o superiori a + 35°C. Con elevate temperature si consiglia di bagnare uniformemente con acqua il supporto prima dell’applicazione dell’intonaco. Evitare l’applicazione su supporti gelati, polverosi, instabili ed inconsistenti. Eseguire spessori di intonaco compresi da 10 a 20 mm per strato. Evitare l’applicazione su supporti a base gesso o pannelli espansi di natura minerale ed organica. Proteggere il prodotto applicato dal gelo, dalla pioggia e dalla rapida essiccazione per le prime 24 ore dalla messa in opera. Il prodotto in genere presenta le seguenti caratteristiche: Resistenza a compressione ≥ 2,0 N/mm2 CS II, Resistenza a flessione ≥ 0,5 N/mm2, Assorbimento di acqua per capillarità ≤ 0,20 kg/m2 x min0,5 W2, Coefficiente di permeabilità al vapore acqueo ≤ µ 15, Conducibilità termica 0,45 W/mK (valore medio). Visualizza il prezzo al mq: Prezzo fornitura e posa intonaco fibrorinforzato

INTONACO SPECIALE PROTETTIVO

INTONACO SPECIALE PROTETTIVO – Efficace per proteggere la muratura esterna da pioggia e umidità (prodotto da utilizzare secondo le condizioni di esposizione della muratura). Si combinanp due elementi fondamentali ossia l’INTONACO di fondo fibrorinforzato, più la componente IDROREPELLENTE. Si può utilizzare sia per esterno che per interno (in condizioni particolari). Il prodotto si adopera come intonaco di fondo su murature in laterizio, anche alveolato, o porizzati, blocchi in calcestruzzo, cls grezzo in argilla espansa. I principali vantaggi sono: Maggiore protezione dall’acqua, Maggiore durabilità del’intonaco. Muratura asciutta e quindi migliore isolamento termicoMaggiore stabilità dimensionale e quindi minore tendenza alla formazione di cavillature (microlesioni superficiali). Minore risalita capillare. Prezzo HOMEPIEMONTE SRL fornitura e posa 18 €/mq spessore 1 cm : visiona prezzi intonaci

CLASSIFICAZIONE ZONE SISMICHE IN ITALIA

A partire dal 2003 la classificazione sismica è stata completamente aggiornata (Ordinanza n. 3274 del 20 marzo 2003). La classificazione sismica in Italia distingue quattro zone sismicheZona 1 intensità sismica altaè la zona più pericolosa, dove possono verificarsi forti terremoti, le zone interessate sono: Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Umbria, Molise, Campania, Calabria, Sicilia. Zona 2 intensità sismica media: in questa zona possono verificarsi terremoti abbastanza forti, le zone sono: Emilia Romagna, Lazio, Marche, Puglia, Basilicata. Zona 3 intensità sismica bassa: in questa zona si possono verificare scuotimenti modesti, sono:: Lombardia, Toscana, Piemonte, Liguria. Zona 4 intensità sismica molto bassaè la meno pericolosa, in questa zona le possibilità di danni sismici sono basse; le zone sono Valle D’Aosta, Trentino Alto Adige e Sardegna.

IL TUBO DRENANTE 

raccoglie l’acqua in eccesso e la convoglia in apposito pozzetto di smaltimento; utile per drenare muri di sostegno o muri soggetti a fenomeni di dilavamento. E’ in materiale plastico con la superficie incisa a solchi paralleli. In ogni solco (gola) sono posizionati dei fori o fessure per l’ingresso dell’acqua in eccesso presente sulla superficie esterna del tubo. Per una corretta posa è necessario: stendere un foglio di tessuto non tessuto attorno alle pareti dello scavo; realizzare un supporto con materiale selezionato (ghiaietto di granulometria 3-5 mm) con uno spessore di 10 cm evitando così che la sommità della costola vada a poggiare sul terreno di scavo; utilizzare come materiale di riempimento attorno al tubo un prodotto selezionato (spezzato o ghiaietto di granulometria 3-5 mm; effettuare il riempimento con il medesimo fino a 30 cm sopra l’estradosso del tubo; coprire la sezione di ricoprimento con il tessuto non tessuto; ultimare il riempimento con il terreno di riporto.



Protected by Copyscape