14 - GUAINE-ISOLANTI-CHIMICI

PREZZO CAPPOTTO ESTERNO PARETE PERIMETRALE

  parametri NEW OR UPDATED CONTENT-META SEO aggiornati in data 30 Aprile 2020 (Arcangelo) 
IMPORTANTE: i prezzi indicati nel nostro prezziario possono subire variazioni secondo la località del cantiere, la quantità delle categorie dei lavori richiesti, il periodo in cui si realizzano le opere e la tempistica programmata. Se il prezzo quantificato nella nostra offerta è quello previsto nel nostro modulo di richiesta, è anche compresa la pratica progettuale e catastale; vedi il modulo di richiesta. I prezzi sono IVA di legge esclusa. Tutte le opere computate e contrattualizzate sono realizzate da HOMEPIEMONTE 

Prezzo cappotto esterno parete perimetrale

COME HOMEPIEMONTE COSTRUZIONI REALIZZA L’ISOLAMENTO A “CAPPOTTO”
IL NOSTRO INTERVENTO COMPRENDE NELL’OFFERTA, LA RELAZIONE TECNICA ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO DELL’EDIFICIO. (art. 28 della Legge 9 gennaio 1991, n. 10, conforme all’allegato E del D. Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311)
Dopo il sopralluogo, verificate le zone termiche dell’edificio ed i relativi ponti termici (se presenti) si interviene sulla parete esterna dell’edificio o sulla muratura non ancora intonacata (se si tratta di nuova costruzione) e applichiamo un supporto di malta adesiva specifica (collante) con un dosaggio di 4 Kg/mq c.a. Sulla stessa malta (collante) disponiamo i pannelli di polistirene espanso  da 5 cm di spessore, ancorati alla muratura esistente con dei tasselli specifici da 90 mm (almeno 3 per ogni mq di pannello). Successivamente posizioniamo la rete in fibra di vetro e “stendiamo” la prima rasatura. Verificata la presa completa della prima fase, trattiamo la parete con la seconda ed ultima rasatura superficiale con dosaggio di 1,4 Kg/mq di rasante. Il trattamento finale prevede la rasatura definitiva con il pigmento colorato che costituisce  la colorazione della facciata (vasta gamma di colori), rasante plastico finale, dosaggio 2 kg/mq. IMPORTANTE: lo spessore finale dell’isolamento a cappotto e’ compreso tra 6 cm (per nuove costruzioni con muratura perfettamente in “bolla”) e 6,5-7 cm per murature “vecchie” da allineare o mettere in “bolla”. Il lavoro e’ sviluppato sotto attenta verifica da parte dei Tecnici di HOMEPIEMONTE COSTRUZIONI. Al completamento delle opere viene rilasciata relazione finale con gli allegati comprendenti tutte le schede dei materiali utilizzati con relative caratteristiche termo-tecniche.

I GRANDI VANTAGGI DELL’ISOLAMENTO A CAPPOTTO:SOSTANZIALE MIGLIORAMENTO DEL CONFORT ABITATIVO IN TUTTE LE STAGIONI  (RISCALDAMENTO INVERNALE E RAFFRESCAMENTO ESTIVO)

  1. STABILITA’ DURATURA DEL RIVESTIMENTO nel tempo con l’eliminazione totale di fenomeni di degrado, crepe e lesioni
  2. PROTEZIONE COMPLETA delle strutture dell’edificio dal degrado dovuto agli sbalzi termici
  3. OTTIMO RISPARMIO energetico (Riscaldamento invernale e raffrescamento estivo) con evidente risparmio sulla bolletta di luce e gas.
  4. Rapido ammortamento del costo lavoro eseguito
  5. ELIMINAZIONE TOTALE dei fenomeni di condensa e muffe all’interno dell’edificio
  6. OTTIMA insonorizzazione delle pareti (ambienti interni silenziosi con abbattimento del rumore proveniente dall’esterno
  7. PARETI ESTERNE inattaccabili da:muffe, afflorescenze, capillarità, salnitro e degrado in genere
IL RISULTATO: SENSIBILE RISPARMIO SULLE BOLLETTE DI LUCE-GAS
IMPORTANTE CHIARIMENTO. Il prezzo è riferito esclusivamente alle categorie di lavoro da eseguire sotto indicate (01-02-03-04-05-06-07). Qualora si sviluppassero categorie di lavoro diverse da quelle indicate;  dovranno essere computate a parte.Le lavorazioni ed il prezzo indicato comprendono 

  1. POSA DI MALTA CEMENTIZIA MONOCOMPONENTE
  2. POSA DI PANNELLO ESPANSO SPESSORE SOPRA  DESCRITTO
  3. POSA DI RETE IN FIBRA DI VETRO
  4. POSA DI PRIMA RASATURA CON MALTA BICOMPONENTE
  5. POSA DI PARASPIGOLI
  6. POSA DI PROFILI DI PARTENZA E TASSELLI AUTO BLOCCANTI
  7. POSA DI RIVESTIMENTO PLASTICO COLORATO

LA CATEGORIA DI LAVORO INDICATA REALIZZA UNA FACCIATA (PROSPETTO) dell’edificio completamente finita a base di tonachino o rasante idoneo e colorazione finale definita dall’utente.

CATEGORIE DI LAVORO ESCLUSE DALL’OFFERTA E/O DA COMPUTARE CON OFFERTA PERSONALIZZATA

    1. PONTEGGIO
    2. SPOSTAMENTO E/O RIPOSIZIONAMENTO DI SOGLIE, DAVANZALI
    3. MODIFICA DI SERRAMENTI ESTERNI
    4. SPOSTAMENTO E RIPOSIZIONAMENTO DI CANALI DI GRONDA
    5. SPOSTAMENTO E RIPOSIZIONAMENTO DI STAFFE PER ANCORAGGIO MOTORI DI CONDIZIONAMENTO
    6. FORNITURA E POSA DI ZOCCOLINO IN PIETRA
    7. FORNITURA DEL MATERIALE “CAPPOTTO” 
IMPORTANTE:per lavori stimati e/o da eseguire in zone “marine” (fino a 30 km) e zone ad elevata escursione termica, la valutazione al mq può subire incremento sostanziale. 
OFFERTA-2019 prestazione di manodopera Prezzi di HOMEPIEMONTE Impresa edile. Richiedi il tuo preventivo dettagliato e gratuito 24€/mq 
CARATTERISTICHE DEI MATERIALI UTILIZZATI (FORNITI DALLA COMMITTENZA)
  • Pannello in polistirene espanso sinterizzato in grado di mantenere inalterato nel tempo il potere coibente grazie all’utilizzo, durante il processo produttivo, di gas che non si dissolvono, garantendo la conducibilità termica λ del pannello nel tempo
  • Malta premiscelata monocomponente composta da cemento e sabbie di granulometria selezionata, contenente una elevata quantità di resine e additivi speciali. Dopo l’idratazione l’impasto si presenta come una malta molto lavorabile, ad elevata tixotropia. Garantisce una perfetta adesione.
  • Rete in fibra di vetro resistente agli alcali ideale per il rinforzo dello strato di rasatura nei sistemi di isolamento termico a cappotto (certifica I.T.C. nr. 3504/RP/02)

NOTA – Abbiamo voluto scorporare il materiale dalla prestazione di manodopera per la seguente motivazione: il mercato odierno fornisce materiali con caratteristiche e prezzi differenti, con particolare riferimento alle colle e alla rasatura finale colorata. Il materiale adoperato costituisce il “protocollo” per la realizzazione dell’isolamento a “cappotto”. La garanzia per una perfetta esecuzione dipende dal materiale che il committente fornisce. E’ nostro compito verificare le caratteristiche del materiale fornito ed il relativo protocollo, sarà nostra cura inoltre prestare la manodopera al prezzo indicato o “rinunciare” alla posa del materiale qualora non lo riteniamo idoneo alle garanzie di legge.

LA NOSTRA PROCEDURA
L’obbiettivo prioritario per un buon isolamento termico a cappotto è quello di verificare lo stato di salute dell’involucro esterno (perimetro dell’edificio) e capire in modo dettagliato come e dove intervenire in modo efficace. La verifica ha lo scopo di verificare le seguenti difettosità:

  • Verifica di muffe e/o umidità latenti
  • Verifica di ponti termici che rappresentano il vero problema nelle vecchie costruzioni
  • Verifica degli “imbotti” dei serramenti.
  • Per questo motivo effettuiamo una prova termografica all’infrarosso per verificare l’assorbimento del calore prima dell’intervento.
 infrarossi difettosità   infrarossi con difettosità  infrarossi su cappotto
300x200_termografia_01 300x200_termografia 300x200_termografia_02
i nostri tecnici sono a disposizione dei tecnici incaricati dalla committenza per fornire un supporto valido e competente per la realizzazione delle categorie dei lavori appaltati. Se la nostra offerta risulta di tuo gradimento puoi compilare il modulo a lato per un contatto e un preventivo gratuito
ALCUNE CONSIDERAZIONI PER UN BUON ISOLAMENTO TERMICO
LA RESISTENZA TERMICA è la difficoltà del calore nell’attraversare un mezzo: solidoliquido, gas. Nel nostro caso i materiali edili utilizzati per isolare le nostre case. La resistenza termica si misura in kelvin per watt  K/W. Migliorare la Resistenza Termica significa trattenere maggiormente il calore (o il fresco) nei nostri ambienti domestici e quindi migliorare il risparmio sul costo dell’energia per sviluppare il calore propagato nell’ambiente. Scegliere uno spessore adeguato di isolamento è importante; non solo, il materiale adoperato deve avere determinate caratteristiche. Per lo stesso spessore di materiale adoperato si hanno differenti gradi di resistenza termica. Lo scopo di un buon progettista termico è definire il materiale idoneo da utilizzare e il giusto spessore di materiale da posizionare per  realizzare una barriera efficace contro la dispersione del calore. Per esempio 10 cm di EPS, equivalgono in termini di prestazioni termiche a  21 cm di pannello in fibra di legno.
INTONACO FIBRORINFORZATO – COME E QUANDO VA ADOPERATO

L’intonaco fibrorinforzato è un prodotto premiscelato composto generalmente da cemento, calce aerea, inerti calcarei selezionati e dosati opportunamente, fibre di vetro, fibre sintetiche ed additivi specifici che migliorano la qualità rispetto al tradizionale sia per lavorabilità che per resistenza. La composizione del prodotto varia secondo la formula del produttore; la presenza delle fibre conferisce alla malta una maggiore resistenza a trazione in fase plastica, riducendo così notevolmente le possibilità di microfessurazioni durante la prima fase di indurimento. Il prodotto può essere applicato a proiezione meccanica mediante macchine intonacatrici per prodotti premiscelati o manualmente. I supporti da intonacare devono essere omogenei, stabili, privi di parti deboli, polvere, proliferazioni batteriche, efflorescenze saline, oli, grassi, cere, residui di precedenti lavorazioni, ecc. Se necessario, eseguire una pulizia preventiva del supporto mediante idrolavaggio a pressione o sabbiatura. Le superfici in calcestruzzo liscio o compatte ed inassorbenti devono essere preventivamente trattate mediante applicazione di un primo strato per migliorare l’adesione dell’intonaco al supporto di fondo. Le applicazione successiva devono avvenire tra le 12 e le 24 ore dal termine della posa del primo strato di intonaco. Se l’intonaco fibrorinforzato deve essere effettuato su supporti disomogenei o cambi costruttivi, è consigliato posizionare all’interno dello strato di intonaco la rete di armatura in fibra di vetro resistente agli alcali. La rete deve essere estesa per 30 cm circa oltre la linea di discontinuità dei materiali ed essere applicata nello spessore dell’intonaco e non in completa aderenza alla muratura. La predisposizione di paraspigoli, listelli di frazionamento, guide di livello, ecc. deve essere effettuata prima dell’applicazione dello strato di intonaco su tutta la parete. Il prodotto non va applicato con temperature inferiori a + 5°C, in presenza di forte vento, pioggia e sotto l’azione diretta del sole o superiori a + 35°C. Con elevate temperature si consiglia di bagnare uniformemente con acqua il supporto prima dell’applicazione dell’intonaco. Evitare l’applicazione su supporti gelati, polverosi, instabili ed inconsistenti. Eseguire spessori di intonaco compresi da 10 a 20 mm per strato. Evitare l’applicazione su supporti a base gesso o pannelli espansi di natura minerale ed organica. Proteggere il prodotto applicato dal gelo, dalla pioggia e dalla rapida essiccazione per le prime 24 ore dalla messa in opera. Il prodotto in genere presenta le seguenti caratteristiche: Resistenza a compressione ≥ 2,0 N/mm2 CS II, Resistenza a flessione ≥ 0,5 N/mm2, Assorbimento di acqua per capillarità ≤ 0,20 kg/m2 x min0,5 W2, Coefficiente di permeabilità al vapore acqueo ≤ µ 15, Conducibilità termica 0,45 W/mK (valore medio). Visualizza il prezzo al mq: Prezzo fornitura e posa intonaco fibrorinforzato

Protected by Copyscape